Oggi è lun 15 ott 2018, 14:21


Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 22   [ 322 messaggi ]
Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 22  Prossimo
Autore
Messaggio
 Oggetto del messaggio: [Deck] GW Maverick
MessaggioInviato: dom 6 mag 2012, 22:14 
Avatar utente
Legendary Creature

Iscritto il: mer 24 feb 2010, 17:31
Messaggi: 737
Località: Verona / Alpo!
PRIMER GW MAVERICK

Premessa
Introduzione

1. La Lista

2. Analisi Carte

3. Altri possibili inserimenti
3.1 NEWS!

4. Sideboard
4.1 vs Cimitero
4.2 vs Combo
4.3 vs Aggro
4.4 vs Control

5. Match Up & Strategia

6. Eventuali Splash


7. Ringraziamenti

PREMESSA

Sebbene io abbia trovato il lavoro svolto da Xephier di eccellente fattura, e lo abbia consultato innumerevoli volte per ripartire dalle basi nel cercare nuove strade per il mazzo, il tempo scorre inesorabile per tutti. Da un lato la Wizard continua a stampare carte portentose per questa coppia di colori- scavenging ooze e Thalia, guardian of thraben in primis-, dall’altro il primer aveva raggiunto ormai 60 pagine, feconde di spunti ma a tratti ripetitive e con passaggi importanti un po’ persi e minacciati dall’oblio: un aggiornamento s’imponeva.
Eccomi allora ad affrontare questa sfida, con l’intento di gettare le basi per una proficua discussione ed evoluzione dell’archetipo.

INTRODUZIONE

Definito simpaticamente
Leslan ha scritto:
il tier1 in grado di "far splendere il sole anche sul culo dei cani"!
questo mazzo può davvero essere classificato come il tier1 in questo periodo, se non altro per il numero incredibile di vittorie conseguite nell’ultimo anno, da maggio 2011 sempre podio nella classifica “Deack To Beat” (*posso citare the Source? calcolo su base dei mazzi listati su thecouncil.es) -tranne un settembre 2011 invaso da NO-rug- e innumerevoli top8 in tornei più o meno importanti in Italia.

Maverick può essere definito come un mazzo mid-range, adatto cioè a esplodere il suo potenziale tra i turni 4°-6° di un match (attenzione: questo non significa che dopo smetta di essere efficace o che prima non proponga nessuna minaccia).
Nei primi turni infatti il mazzo propone diverse “aperture”, la più tipica è quella di accelerare il mana per ottenere un vantaggio tempo rispetto all’avversario: in soldoni, se io al 2° turno posso già giocare una spell a costo 3, molto probabilmente sarà più grossa/efficace rispetto a quella del mio avversario al medesimo turno; in questo modo mi porto in una posizione di vantaggio. Un altro modo in cui ottenere un gap rispetto all’avversario è ottenere un vantaggio carte “virtuale” sull’avversario: nel caso specifico iniziare con una mother of runes -qualora questa superi la debolezza da evocazione- renderà scarsamente utili le rimozioni singole dell’avversario. Altrimenti ne avrà comunque chiamata una su di sé, diminuendo le risposte alle creature successive.

Per approfondire questi concetti suggerisco sempre la lettura di 2 ottimi articoli proposti su questo forum:
-Materiale, tempo, spazio, posizione di Der Wolf http://www.tipo1.it/forum/viewtopic.php?t=22243
-Tempo and Card advantage di Jiaozy http://www.tipo1.it/forum/viewtopic.php?t=22099

Dopo questa fase, seguono in genere le cosiddette ”bombe senza senso”, le spell con le quali vi aggiudicherete le partite: sotto quale veste si presentino dipende dal match up che affontate, ma generalmente questo ruolo viene egregiamente svolto da Knight of the reliquary.
Consapevole della riduzione molto semplicistica dell’andamento tipico di una partita, adatto più a un neofita del mazzo, vado ora ad affrontare una classica lista del mazzo, seguita dall’analisi delle carte più giocate.

Coloro i quali già hanno una qualche dimestichezza/confidenza col mazzo possono saltare senza remora alcuna fino ai capitoli sideboard, match up & strategia.


1. LA LISTA

Onde evitare campanilismi e discussioni sul perché io abbia scelto la lista di Smanio (ottimo giocatore e mio amico) piuttosto di quella giocata da Monteleone (conosciuto ai più per meriti e articoli su questo forum) o da Marcotti (noto a ogni amante del flame), farò riferimento a un Pro player d’oltreoceano molto noto -seppur non troppo dedito al Legacy- quale Brian Kibler:


Per alcune scelte che andremo ad analizzare, questo è un esempio di assetto studiato per affrontare al meglio i mirror e poter dare da subito un’impostazione aggressiva alla partita.

Per i motivi che verranno enunciati nella parte sulle carte inseribili, mi sento di suggerire la sostituzione di un qasali pridemage con il nuovo ulvenwald tracker; facendo le vostre valutazioni sulla sideboard, un Gaddock teeg potrebbe trovare spazio maindeck.

Non è certamente l’unica configurazione possibile, è anzi fin da subito importante ricordare che, accanto a un nucleo di carte imprescindibili, le varie build possono presentare una decina di carte diverse.

2. ANALISI CARTE
Segue un’analisi delle lande e spell che compongono il mazzo; accanto al link indico il numero solitamente riservato a ciascuna.

Premetto che molte saranno banalità e cose note ai più che hanno giocato il mazzo, ma il mio intento è esaurire qui tutte le considerazioni classiche sulle carte di chi si avvicina al mazzo per tenere poi il topic libero per commenti più orientati alla strategia o aggiornamenti o report di tornei di rilievo.

dryad arbor (1)

Mai giocata in meno di una copia, (molto) raramente in più di una. Il motivo è semplice, ci serve che ci sia nel mazzo, ma non vorremmo mai ritrovarla tra le prime fatidiche 7 (8 se On the draw per i pignoli).
Il motivo principale per giocare questa landa è per dare stabilità al piano “accelerazione”. Dato che è possibile “prenderla” con un [card]green sun’s zenith[/card] (d’ora innanzi GSZ) pagato {G} , possiamo annoverare GSZ tra le spell cc1 insieme a Noble Hierarch e birds of paradise, per un totale di 8 carte; una buona probabilità di avere una di queste in prima mano (per chi avesse voglia di usare excel la f.ne dovrebbe essere HYPGEOMDIST(0,7,4,60) ).
Ma non è l’unico motivo: potreste aver bisogno di un parante extra, e una fetch sarà in grado di recuperarlo dal mazzo; considerate poi la sinergia con scryb ranger che vi consente, dopo l’assegnazione dei bloccanti, di riprendervi la driade in mano illesa.
Ancora: di fronte a una magia o abilità che vi costringe a sacrificare una preziosa creatura, meglio questa di qualsiasi altra vittima.
Ricordo inoltre -ho notato in torneo che la cosa è poco risaputa-che sotto magus of the moon resta una montagna driade 1/1 acnora in grado di attaccare, bloccare, portare una spada...


Noble Hierarch (4)

O meglio 3+1, perché spesso vedrete -e vorrete giocare- 3 di queste e 1 Birds of paradise: il fatto che sia una creatura evasiva alla quale attaccare una spada e che sporadicamente possa rendersi utile a pagare un patto copiato da hive mind sopperisce all’assenza di exhalted e rende ottimale questa ripartizione.
La funzione di questa carta è quella di fornire vantaggio tempo e aiutare a fissare il mana per averlo sempre del colore giusto; riesce inoltre ad accorciare la race qualora (assai frequente) si sia intenti ad attaccare con una sola creatura. La sua interazione con Scryb Ranger consente di produrre fino a 4 mana con solo una foresta (non necessariamente basica) in gioco: notevole!


Mother of Runes (3 sporadicamente, 4 la stragrande maggioranza delle volte)

Sebbene abbia una sola abilità, questa creatura si presta con grande versatilità a fini diversi.
Di primo acchito, è evidente il suo utilizzo “protettivo” rispetto alle rimozioni, per sé o per altre creature importanti. E fin qui tutto banale, in combinazione con scryb ranger il vostro avversario difficilmente troverà un utilizzo migliore alle proprie rimozioni singole o spot (si differenziano da quelle di massa, cd. sweeper dato che “spazzano” via ogni creatura; e dagli “editti” che costringono il giocatore a sacrificare) dal tenersele in mano.

Ridursi però a questo utilizzo è solo un pregio di questa carta: continuerò a essere banale, ma solo perché mi è capitato di vedere dal vivo situazioni dove non era sfruttata appieno. Nel caso vi trovaste davanti un numero notevole di paranti, accomunati da un colore, niente di più facile che dare protezione e far passare la vostra creatura; potete dare protezione una volta assegnati i bloccanti qualora il vostro intento sia togliere qualche creatura avversaria senza rimetterci la vostra; potrete bloccare con creatura diversa e darle protezione in caso non possiate perdere dei pezzi, ecc...

Il mio invito è a non fissarsi su un solo utilizzo per tutta la partita, ma valutare quando potreste passare alla fase aggressiva.


Qasali Pridemage (1-4)

Qui è sconsigliabile solo non giocarne affatto. Il numero prediletto è il 2 per questo simpatico felino, che raramente vorrete giocare al turno 2: sebbene infatti sarebbe il suo punto della “curva” del mazzo, giocarlo senza poterci distruggere un pericoloso artefatto o incantesimo in risposta a una rimozione ne riduce l’efficacia. Anche qui bisogna intendersi: non dico che non sia forte anche solo come creatura per attaccare -la meccanica exhalted lo aiuta e non poco, specie nella lista di Kiebler- però farselo rimuovere e poi vedere l’avversario calare una sword of feast and famine o un ensnaring bridge non è certo piacevole.
Quindi se proprio non è richiesto da condizioni particolari, non siete costretti a giocarlo subito, specie in un meta come questo affollato da artefatti molesti.


Scavenging Ooze (1-3)

Qui siamo davanti a una carta che ha avuto un grandissimo impatto sul mazzo e i suoi match up, migliorando già main deck le probabilità di vittoria contro dredge, reanimator e similari per restare banalmente su mazzi che fanno del cimitero la loro principale risorsa; ma la lista si allunga considerando come riesca nel mirror a “sgonfiare” i cavalieri avversari, contro UW e simili a togliere i target di snapcaster, e come possa garantirci dei turni extra contro mazzi aggro facendoci guadagnare punti vita quantomai preziosi.
Il suo costo di mana contenuto lo rende un ottimo bersaglio per i nostri GSZ, il verde è un colore di cui abbondiamo e con la Culla di Gea con poche attivazioni è possibile rimuovere interi cimiteri. In una lista bicolor classica non ne giocherei meno di 2, con 1 culla di Gea.
Nelle partite post side loderete invece la sua indipendenza dal cimitero (una volta rimosso qualcosa) per i valori di forza e costituzione.
Come nota aggiuntiva, vorrei soffermarmi su come affrontare la combinazione di carte punishing fire + grove of the burnwillows che, in una lista piena di creature con 1-2 di costituzione può costituire un problema. Se avete solo un mana verde disponibile, dovrete attendere che l’avversario tappi il boschetto per innescare l’abilità della landa: in questo modo potrete rimuoverlo in risposta; l’ordine contrario manderà in aria i vostri piani. Ovviamente con abbondante mana potrete decidere voi quando rimuoverlo: voi attivate, l’avversario se lo farà rimuovere a meno che non voglia regalarvi dei punti vita extra.


Scryb Ranger (1-2)

I più attenti avranno già colto citazioni qua e là in merito a questa carta, il “flagello dei tritoni”.
Già ad una prima lettura si può cogliere la sua forza: troppe abilità per solo 2 mana!
Volare, lampo, pro-blu la rendono perfetto bloccante a sorpresa per un delver of secrets o una vendilion clique, un discreto modo per far scendere la loyalty di quel Jace, the mind sculptor che vi infastidisce, e gli esempi potrebbero continuare a lungo.
Il fatto poi che possa stappare una creatura bersaglio (non necessariamente nostra, può essere comodo scegliere come bersaglio una Kira, great glass-spinner o una phantasmal image) la rende un incredibile catalizzatore in un mazzo ricco di abilità attivate per mezzo del {T} di creature! Si pensi alla possibilità di poterla giocare nella fase di combattimento di un avversario e poterci stappare un cavaliere del reliquiario col quale bloccare (e potendolo anche attivare questo crescerà fino a +2/+2), o stappare una mother of runes e dare una protezione extra.
Il prezzo per tutto questo è il prendersi in mano una foresta (anche savannah lo è), quindi non fatevi prendere la mano o resterete troppo indietro come lande calate per sviluppare efficacemente il vostro gioco; potreste anche (ormai sempre più di rado perché conosciuta e 2 mana open si notano) salvare una vostra dual da una wasteland.


Thalia, Guardian of Thraben (2-3)

Mi ritrovo a dover scrivere anche quel 2, ma non ne giocherei né più né meno di 3, un buon numero per ritrovarla tra le prime carte, si spera però non tale da farcene trovare 2 in mano (essendo creatura leggendaria, non possono essercene 2 contemporaneamente sul campo di battaglia. La lista di riferimento non presenta gaddock teeg, carta che però ritengo necessaria e di cui discuterò oltre poiché -essendo tutorabile con GSZ- ci consente un elevato numero di pali da giocare al turno 2 per arginare i mazzi combo (3 thalia, 1 gaddock, 2 aven, 4 GSZ sono ben 10 carte).
Ma anche qui la versatilità resta motivo dominante del mazzo: se infatti è vero che esplica il suo pieno potenziale contro combo, è altrettanto importante giocarla contro mazzi control, dato che limita il numero di spell che possono giocare, specie se intendono farla passando via snapcaster mage. Il tempo che si guadagna con Thalia può essere aumentato con l’utilizzo di wasteland. Non pensate però di vincere una partita di denial: il mazzo non è fatto per questo, e anche se potrà capitare, solitamente non è una strategia vincente su cui fare affidamento.
Non è nemmeno inutile contro mazzi aggro, perché quel suo attacco improvviso, magari abbinato a una [card]Umezawa’s Jitte[/card], sarà in grado di impensierire anche un avversario esperto.


Aven Mindcensor (2-3)

Assente nelle prime liste, con il prendere piede dei mazzi combo si è piano piano fatto spazio, fino a diventare titolare -quasi- indiscusso. Purtroppo essendo noto ai più, sconta la difficoltà di sorprendere l’avversario (potete evitare di fare gerarca turno1, landa passo turno2: tranne con combo, dove non può farci granché, non ha molto senso contro altri mazzi perché risulta piuttosto scontato), ma i pregi sono comunque numerosi: inibisce la ricerca alle prime 4 carte (che si tratti di una terra o di una spell da cercare con un tutore, è raro che l’avversario trovi quello che cerca); è un volante, e le creature evasive in questo mazzo sono sempre le benvenute; grazie a flash può essere risolutivo contro un planeswalker, giocandolo nella EOT avversaria. Contro zoo (e direi anche canadian perché è difficile che si porti via un delver) si toglie alla velocità della luce.


Knight of The Reliquary (4!)

LA creatura per eccellenza: è gigantesca, a costo contenuto, permette di prendere sempre la landa adatta. Insieme a GSZ è ciò che dona più versatilità al mazzo, e ne ha segnato la forza.
Forse memori di regole pre-2010, alcuni giocatori pensano che se la tappano mentre blocca un’altra creatura in fase di combattimento, non farà più danni: sbagliato, infliggerà comunque danno! E tappandola per sacrificare una terra, per cercare una fetch per cercare una terra ecco un comodo +2/+2 (lo so è l’ABC ma serve anche questo).
La parte più complessa del suo utilizzo durante la partita sarà decidere se usarla:
-per attaccare a testa bassa (raramente lo farà il turno dopo essere scesa, vedremo perché)
-per stare sulla difensiva e nel mentre crescere attivandosi nel turno avversario
-per “rampare” il mana nel proprio turno.
La terza opzione è suggeribile nel match up contro mazzi aggro, che non avendo effetti che resettano il board soffrono un nostro estenderci; la prima solo se abbiamo già qualche landa e vogliamo/dobbiamo chiudere in fretta; ma la race migliore si imposta aspettando 1-2 turni in cui semplicemente sacrifichiamo landa per fetch, e utilizziamo la fetch. Vediamo perché.
Considerando il turno zero quello in cui giochiamo il cavaliere come un 2/2, avremo:
-una race di 5 turni (18 danni, generalmente un esaltato o una fetch avversaria ci sono) se lo attiviamo per 2 turni e diventa un 6/6
-una race di 6 turni se lo attiviamo solo una volta (un 4/4 che farà 20 danni precisi), oppure 3 volte (un 8/8 che ci porterà a fare 24 danni).
Qualora però l’avversario fosse a 16 punti vita, allora anche 1 sola o 3 attivazioni porteranno a una race di 5 turni.
Per averne una visualizzazione, ecco uno schema
Immagine

Ovviamente in partita dovrete considerare molti altri fattori, quali f/c degli eventuali bloccanti, altre vostre creature, necessità di stare sulla difensiva perché perdereste la race rispetto all’avversario, ecc... Comunque potrà tornarvi utile sapere che farete prima più danni iniziando ad attaccare dopo.


Sylvan Library (0-2)

Si sono viste liste che non la giocano, ma almeno un 1x dovreste considerarlo nelle vostre 60 carte, perché il vantaggio di poter pescare sempre qualcosa di forte porterà la maggior parte delle volte il match a vostro favore. Post side la sua forza aumenta, aiutandovi a cercare quella particolare magia che necessitate: il numero di carte che potete vedere è “virtualmente” aumentato dagli shuffle effects del mazzo. Per di più potrete fare un vantaggio carte reale pagando 4 punti vita (una swords to plowshares su un cavaliere vi regalerà in genere 2 pescate).
Non brilla contro combo e aggro molto veloci; in tutti gli altri casi sarete sempre felici di vederla e giocarla quando la “benzina” inizia a scarseggiare.


[card]Umezawa’s Jitte[/card] (1-3)

E’ difficile sopravvalutare l’equipment più forte di sempre: molte liste giocano il 3x, dato che l’avversario proverà a ostacolare in ogni modo la prima che giocherete. In 1x solo se giocate anche stoneforge mystic, creatura che sarà in grado di tutorarvi questa o un’altra delle spade che vorrete giocare per una maggiore versatilità, al costo di un po’ più di lentezza.
Fornisce punti vita extra, può fungere da rimozione per creature piccole, può accorciare la race potenziando la creatura equipaggiata. Brilla nel mirror e contro aggro in generale, efficace contro humility, tende invece a essere poco rilevante contro mazzi come Jacedeed e i combo.


Swords to plowshares (4!)

Non necessita di molte spiegazioni: è LA rimozione più forte del formato, molto spesso finirà su volanti, mother of runes o grim lavamancer. Non abbiate fretta di tirarla su qualsiasi creatura perché la maggior parte delle creature le potreste affrontare anche senza rimozioni.
Qualora stormi di insectile aberration e mirror infestassero il vostro meta, potreste valutare già main deck l’inserimento di un’ulteriore rimozione quale path to exile. Oppure optare per la versione splashata di rosso di cui più avanti.


[card]Green Sun’s Zenith[/card] (4!)

Prima dell’avvento di GSZ questo mazzo aveva un’impostazione piuttosto diversa, poi nulla è rimasto uguale. In qualsiasi momento della partita la pescherete, questa carta sarà in grado di regalarvi la creatura -verde- più adatta in quel frangente: la versatilità assoluta. E’ una carta imprescindibile nel mazzo, e come il tempo sta dimostrando è destinata ad aumentare il suo potenziale ad ogni nuova espansione, dato che vengono costantemente stampate creature verdi con abilità interessanti.
La logica e l’esperienza aiutano a scegliere la carta più idonea, ma nel dubbio cavaliere del reliquiario è -quasi- sempre un’ottima scelta.
Come piccola considerazione conclusiva, {X} può esser anche un valore superiore al costo di mana della creatura che intendete cercare: questo potrebbe aiutare qualora non vogliate far capire subito all’avversario cosa state andando a cercare, o in caso di counterbalance per far sì che il costo di lancio di GSZ sia di un valore non presente nel mazzo dell’avversario o perlomeno raro (questi mazzi difatti hanno pochi drop a 3-4-5, e nessuno a 6-7 finché non giocheranno i nuovi miracoli di Avacyn Restored).


Elspeth, Knight-Errant (0-2)

Si può decidere di non giocarla, e difatti molti prediligono evitarla per poter giocare qualche creatura tutorabile di GSZ -quale ad es. thrun, the last troll- o per giocare con maggior ridondanza le altre spell. Dopo aver provato varie configurazioni (0-1-2) sono giunto alla conclusione che almeno una copia debba esserci, se non altro nel meta attuale dominato da canadian, stoneblade e maverick come tiers 1, questa carta è eccezionale contro 2/3.
Difatti ha il pregio di essere forte sia contro controllo (dove ci permette di aggredire senza utilizzare tutte le risorse che abbiamo in mano e di non soffrire troppo gli sweepers) sia contro gli aggro che non siano troppo “spinti”. Considerate anche che risolverla contro Jacedeed gli pone un problema veramente grosso.


Forest (2-3) Plains (1)

Meglio 3 foreste per essere sicuri di sviluppare il proprio gioco contro mazzi che impostano la loro strategia sul denial: uno dei punti di forza di maverick è la sua manabase, difficilmente attaccabile. La pianura serve anch’essa per evitare di restare senza il bianco a seguito di ripetute wasteland, in genere quando avrete una basica per tipo riuscirete a giocare tutto il mazzo; in caso di doppi costi (come elspeth) potete sempre aspettare e usare la fetch solo nella fase del vostro turno in cui volete giocarla, così da poter comunque utilizzare il mana che prenderete in risposta alla wasteland.


Savannah (3-4)

Suggerisco di giocarne 4, semplicemente perché non ci sono motivi validi per non farlo: è la landa migliore del mazzo, ogni fetch può cercarla, scryb ranger può usarla per la sua abilità, knight of the reliquary anche, e fornisce ogni colore di mana che possa esserci utile. Come tutte le non basiche sarà il target delle wasteland avversarie (talvolta vostre per subire meno danni da price of progress o per ingigantire un cavaliere), ma scoprirete che il più delle volte la cosa è gestibile.


Horizon Canopy (1-2)

Una sola può bastare, perché sebbene sia molto forte pescare una carta E ingrossare il nostro cavaliere, è pur vero che contro mazzi quali canadian e aggro veloci prendersi ripetuti danni per giocare le nostre spell può condurci a una lenta morte. Le lande nelle mani di apertura generalmente sono 2, se una di esse è una horizon canopy spesso ci saremo sparati un fulmine prima di attivarla per pescare.


Windswept Heath (4) + 1-3 altre fetchland che prendano foresta

Ci consentono di fixare il mana -cioè scegliere quelle lande che forniscano il giusto colore per giocare le nostre magie- e allo stesso tempo di aumentare forza e costituzione del nostro cavaliere del reliquiario. Come più sopra ricordato possono anche mettere in gioco una driade arborea


Karakas (1)

Si noti che da quando è stata rewordata è specificato il fatto che possa rimbalzare solo creature leggendarie. Una terra immancabile in un mazzo che può permettersi di tutorarla, ha come primario scopo far ritornare in mano all’avversario creature leggendarie quali Emrakul, the aeons torn piuttosto che Iona,shield of emeria.
Secondariamente, non è da sottovalutare la possibilità di rimbalzare le proprie leggende (thalia, gaddock, thrun): per salvarle da rimozione; per giocare una magia altrimenti non giocabile; per bloccare creature più grosse e poter rigiocare il turno seguente questo bloccante “infinito”.


[card]Gaea’s Cradle[/card] (0-1)

La scelta di non giocare questa terra leggendaria risponde ad alcune problematicità che essa pone: come unica fonte di mana verde in prima mano non produrrà mana e potrebbe causare un mulligan che altre terre non avrebbero cagionato; facilita il denial a canadian; dopo uno sweeper non produce mana. Questi difetti vengono però ampiamente ripagati dall’accelerazione che questa terra fornisce già con solo 2 creature sul board: considerando che in media 2-3 creature sul board le avrete, il boost è notevole. Formidabile per attivare molteplici volte scavenging ooze -anche “a sorpresa” cercandola istant con cavaliere del reliaquiario- o per giocare ed equipaggiare un’equipaggiamento, oltre ovviamente a poter dare valori anche molto alti alla {X} di GSZ (utile per evadere counterbalance per esempio).


Wasteland (2-4)

Il mazzo, ricordavo precedentemente, non punta al denial come strada per la vittoria. Per questo motivo si può decidere di giocare solo 2 copie di questa carta per sporadiche terre fastidiose dell’avversario (es. una academy ruins con la quale può recuperare molesti artefatti, su tutti engineered explosives. 4 copie con Thalia e gli aven possono mettere seriamente a disagio il nostro avversario, senza particolari controindicazioni per noi: ecco perché mi sento di consigliarne caldamente il 4x (inoltre se proprio abbiamo bisgono di rompere una terra fastidiosa, meglio avere percentuali di probabilità alte di averne almeno una: non sempre ci sarà il cavaliere).


Maze of Ith (0-1)
L’ultima terra....non deve essere conteggiata come tale! Difatti essa non produce mana di alcun tipo, ma il suo effetto è decisamente interessante: ci consente di prevenire i danni di una creatura che avremmo altrimenti difficoltà a gestire (su tutti: etched champion, ma qualsiasi volante troppo grosso, batterskull o creatura con [card]umezawa’s jitte[/card] sarebbe un ottimo esempio).
Qualora invece controllaste un cavaliere del reliquiario, è possibile “dargli cautela”: dopo che avete assegnato il danno, prima di uscire dalla fase di combattimento, potrete infatti stapparlo col maze. Inutile sottolineare che attaccare E slandare con il cavaliere vi porterà in una posizione di grande vantaggio.



3.Altri possibili inserimenti

E’ il momento degli esclusi dalla lista principale: alcuni di essi sono comunque giocati nella stragrande maggioranza delle liste di Maverick, e forse meritavano di essere menzionati alcune righe più sopra; altri hanno fatto sporadiche apparizioni; altri ancora non li abbiamo ancora visti perché sono delle novità!

Stoneforge Mystic (2-3)
Eccola qui, il tutore con le gambe per gli equipment. Molti maverick la giocano, accostandole di solito 1 jitte + 2 spade tra quelle che elencherò subito dopo. Ci consente di ottenere un vantaggio numerico e qualitativo, aggiungendo alla nostra mano l’equip più utile per quel determinato frangente. Chi non la gioca preferisce un’impostazione un po’ più aggressiva per il deck, che non impieghi troppo tempo e mana (sono sempre stato tra questi secondi, sebbene nei test la mistica non si sia comportata male, jitte avrebbe sempre funzionato egregiamente).

Sword of Feast and Famine: le migliori protezioni disponibili, e far scartare una carta può sempre tornare comodo. Lo stap delle lande non è di secondario rilievo, ci permette sia di spostare la spada, sia di giocare altro (nei match up dove possiamo estenderci)

Sword of Light and Shadow: protegge dalle rimozioni più giocate del formato, ma guadagnare 3 punti vita spesso non sarà incisivo. Potrebbe essere interessante in particolari frangenti riprendere ogni turno un qasali pridemage, ma in genere il cimitero non pullula di creature, o perché le rimozioni avversarie esiliano, o perchè lo abbiamo usato come risorsa per scavenging ooze.

Batterskull: utilizzato soprattutto dalla versione GWr con l’intento di recuperare la race (quella versione può risultare più lenta di quella bicolor), nella versione GW non se ne sente particolare necessità, anche se giocarlo a 5 mana non è arduo.

Sword of Fire and Ice: protezioni non delle più interessanti nel meta, però la sua forza sta negli effetti. Sia pescare una carta sia poter fare 2 danni che provengono da una fonte incolore (importante in mirror per sparare a una mother of runes attiva) può determinare l’esito di un incontro.

Sword of Body and Mind: poco giocato da noi, offre delle protezioni interessanti (blu per Jace e verde per le principali creature), e un lupo 2/2 sul board. Macinare carte all’avversario può essere un’arma a doppio taglio: aumenta le risorse per snapcaster, gonfia cavalieri e tarmogoyf avversari, può far trovare un pericoloso past in flames al giocatore di ant...

Manriki-Gusari: ha fatto delle apparizioni di side, lo cito qui per attinenza con gli equipment, ma non si è mai mostrato veramente meritevole di uno slot in un mazzo che già monta conta qasali pridemage in molteplici copie.


Gaddock Teeg
Già menzionato parlando di Thalia, ha il pregio di essere un forte palo per i mazzi combo e control, giocabile tramite GSZ già al 2° turno (in genere un acceleratore al turno 1 si riesce a giocare). Se non lo si gioca main deck, uno spazio almeno in side bisogna essere sicuri di ritgliarglielo.

Thrun, the last Troll
E’ il bullo che picchia i secchioni (se vogliamo proseguire questo stereotipo per i giocatori di mazzi control). Scherzi a parte, è un problema non solo per i mazzi control che non possono contrastarlo (nemmeno con la loro amata counterbalance) né liberarsene con spot removal, ma anche per altri aggro dato che parerà indisturbato le loro creature, e qualora fossero più grosse sarà sufficiente rigenerarlo. Ottimo portatore di spade in quanto non perderemo mai mana e tempo per una rimozione in risposta, main deck non è più di un 1x. Qualche volta appare anche il secondo di side, ma vedremo soluzioni migliori nel prossimo capitolo.

Tarmogoyf
Si è giocato, e faceva vincere le partite pur nella sua stupidità di ciccione senza alcuna abilià. Poi è arrivata scavenging ooze e non ha più avuto senso nemmeno come 1x da cercare di zenith, dato che la seconda è un drop a 2 praticamente sempre preferibile.

Terravore
Questo invece è decisamente grosso, e se non avete un meta infestato di combo togliete qualche palo e inseritelo al volo: l’abilità travolgere è forte, e grazie a fetchland/wasteland nei cimiteri avversari sarà molto spesso più grande dei nostri cavalieri del reliquiario. Particolarmente forte con mazzi che propongono sciami di paranti (forniti da lingering souls piuttosto che da bitterblossom.

Eternal Witness
Ennesima carta che aumenta la sua versatilità all’aumentare del nostro cimitero; 1x che si è visto in molti mazzi, l’ho sempre trovata un po’ lenta e -forse- il fatto che si veda meno nei mazzi potrebbe sostenere la mia ipotesi. Poi come si è ricordato più volte l’avvento e la diffusione di scavenging ooze l’ha molto depotenziata.

Life from the loam
La si è vista giocare soprattuto nelle versioni GWr, può essere giocata in un meta dove il denial è una strategia diffusa; presenta delle sinergie con sylvan Library e Knight of the reliquary.

Mirran Crusader
In un meta che non sia infestato da canadian e mazzi con punishing fire (tornerò mai un meta così?) questa creatura è fenomenale: para le creature più forti del formato, risulta devastante con la più inutile delle spade (e di solito giochiamo le migliori). Brilla soprattutto nei mirror e contro i vari BUG/team portugal/jacedeed (in maniera diversa ovviamente).

Fauna Shaman
La si è vista di recente nella lista di Adam Cai, dove viene sfruttata per mettere al cimitero elesh norn, grand cenobite da rianimare con Loyal Retainers: può sembrare -e lo è- un passaggio un po’ lungo, però l’effetto è devastante contro molti mazzi, e soprattutto nei mirror. Anche da sola comunque questa sciamana saprà stupirvi, perché in grado di ciclare a costo {G} una creatura inutile in mano per quella più performante nella situazione in cui vi trovate; se poi controllate anche scavenging ooze, vi assicurate 1 punto vita e 1 segnalino +1/+1 per solo un ulteriore {G}. Sounds Good!

Gavony Township
Può trovare spazio come 1x nelle liste GW secche, è molto utile nei mirror (provare per credere, io l’ho fatto e non me ne sono pentito) dove in poche attivazioni rende ogni creatura una minaccia per l’avversario; e sotto humility (ok non è troppo diffusa questa). Se avete voglia di provare cose nuove è la vostra carta; non giocarla non renderà subottimale il vostro mazzo.

3.1 NEWS!

Ulvenwald Tracker Immagine

Cosa mancava da tutorare di GSZ? una rimozione: eccola!
Avrete praticamente sempre una creatura da far scontrare con una avversaria, e molto spesso sarà la vostra ad avere la meglio (vuoi per la sua forza, vuoi perché protetta da quel colore di suo/per spada/per mamma...). Non saranno più una preoccupazione eccessiva le mother of runes avversarie nei mirror, perché costringerete l’opponent a tapparle per salvarle da uno scontro con un qasali/cavaliere/melma/chi vi pare e appena stappato il tracker potrete “sparare” su una mamma tappata.
Mi sento di dire anche senza test alle spalle che molti mirror si giocheranno su questa carta.
E poi permette altri combat tricks a un mazzo che già ne annovera molti! ci sarà da divertirsi

Cavern of Souls

Questa carta ha portato una certa dose di discussioni: sebbene non sia inseribile a mio avviso in un numero superiore all’1-2x (è pur vero che chiamando umano non si tratta di una vera e propria landa colorless perché possiamo giocare una gerarca o una mamma al turno1, però molteplici copie potrebbero non essere indicate), non ci sono particolari controindicazioni nel giocarne una copia, mentre il vantaggio di avere delle creature che l’avversario non può neutralizzare è di sicuro impatto.
In genere sarà umano, quindi cavaliere, thalia, mamma, a cui l’avversario può rispondere solo con rimozione; ma qualora ci trovassimo di fronte counterbalance, nulla vieta di chiamare wizard e giocare così un qasali (oltre ad aven e scryb) tranquilli, sapendo che andrà a segno
Il mazzo non soffre troppo 1-2 counter, e non sarà questa a fare la differenza contro i mazzi control, ma se è possibile prendersi un -ulteriore- vantaggio non vedo perché non farlo.



4. Sideboard

Eccoci arrivati alla parte più spinosa della preparazione del deck.
Una buona side deve essere in grado di sostituire le carte poco efficaci con carte molto efficaci nei match up in cui possiamo incontrare le maggiori difficoltà a vincere, e che temiamo essere diffusi. Non avrà senso dedicare molta side ad Hive Mind (da cui stiamo molto male) se poi non se ne vede uno nel nostro meta da mesi.

Uno dei problemi di cui sento spesso lamentarsi del legacy è anche uno dei punti di forza di questo formato: la varietà dei mazzi. Se difatti è veramente possibile ottenere buoni risultati con una marea sconfinata di archetipi, l’altra faccia della medaglia è rappresentata dalla difficoltà di ottimizzare gli slot della side: non è infrequente dedicare 2-3 slot a un certo archetipo che supponiamo ci troveremo ad affrontare per poi non beccarlo e avere delle carte inutili contro altri.

Operata questa necessaria premessa, le indicazioni a seguire saranno ovviamente prospettate in riferimento a un metagame inatteso, possibilmente numeroso e probabilmente vario; qualora voi stiate preparandovi per il torneo da 10-20 persone nel negozio della vostra città, dove conoscete tutti, potete anche permettervi di focalizzarvi di più su quelli che sono i mazzi più attesi.

Riguardo a questo mazzo -ma è un discorso che può essere generalizzato- esistono 2 scuole di pensiero: quella della side a blocchi e quella della side coi tutori.

Merito della prima è quello di non fare svantaggio carte, e che ogni carta che avremo sidato avrà un impatto sulla partita. La sua lacuna è quella di poter coprire solo un certo numero di match up, dovendone necessariamente (la side è sempre e solo di 15 carte) tralasciare qualcuno.
Se quindi consideriamo:

-dai 3 ai 5 slot contro il cimitero
-dai 3 ai 6 slot contro combo
-dai 3 ai 6 slot per aggro (mirror)
-dai 2 ai 4 slot per controllo

(non c’è nulla segnato come specifico contro artefatti e incantesimi per i qasali MD, almeno 1 Krosan Grip comunque è consigliabile)

avremo delle side (coi dovuti aggiustamenti conseguenza della scelta delle 60 MD) che si profileranno +/- così:

1 bojuka bog
3 surgical extraction
3 mindbreak trap (possibilmente gaddock maindeck, altrimenti almeno 1 in side)
2 ethersworn canonist
2 gut shot
1 path to exile
1 Krosan Grip
2 Choke

E’ ovviamente solo un esempio di un settaggio piuttosto incattivito contro combo (uno dei peggiori match up, molto migliorato dall’uscita di Thalia, guardian of thraben).
Di seguito riporterò un elenco di carte da side, sottolineandone pregi e difetti, e starà al giocatore scegliere quella più confacente al meta che si appresta ad affrontare.

L’altra scuola di pensiero inizia a scrivere la side con : “2x enlightened tutor” e si prefissa di avere il maggior numero di risposte possibili per coprire una porzione molto ampia dei mazzi più - o meno- giocati. Limite di questa strategia è lo svantaggio carte che procurano i tutori, il fatto di avere la risposta con 1 turno di ritardo e che, una volta preso il pezzo (magari monocopia) gli altri tutori non avranno più la stessa utilità.
Un esempio di side di questo tipo:

2x enlightened tutor
2x choke
1x stony silence
1x ethersworn canonist
1x phyrexian metamorph
1x wheel of sun and moon
1x [card]tormod’s crypt[/card]
1x bojuka bog
1x oblivion ring
1x gaddock teeg
1x path to exile
1x krosan grip
1x Linvala per avere un’ulteriore carta in mirror, può essere anche la 2° path to exile

Indipendentemente dalla tipologia di side che gradirete di più, è importante avere un’idea del pool di carte tra le quali sia possibile scegliere. Ecco quindi a seguire alcune tra le più note e utilizzate (e qualcuna anche meno utilizzata). Mi fermo ai colori GW, nell’ultimo capitolo dedicato agli splash verrano indicati anche alcuni “pezzi” da side che da soli potrebbero far propendere per un leggero splash (uno su tutti flusterstorm).


4.1 Cimitero

bojuka bog: immancabile come monocopia in ogni side, talvolta scelta anche come utility MD; tutorabile di KotR, rimuove completamente il cimitero avversario quando lo desideriamo (per esempio in risposta a un dread return, con ancora in pila l’abilità -che non risolverà- di bridge from below). Ottima contro dredge, utile anche vs reanimator, in mirror e contro mazzi che presentino recursion fastidiose

surgical extraction: carta molto versatile, ma non così efficace come si vorrebbe. E’ un pezzo di hate che da solo potrebbe non bastare, ma la possibilità di un largo utilizzo (può tornare comodo infatti anche contro control, mazzi con punishing fire e combo) lo porta spesso a essere preferito ad altri graveyard hate.

faerie macabre: sicuramente più efficace della carta sopra indicata contro reanimator.deck, in quanto in grado di evadere i comuni counter (può essere fermata solo da stifle o un preventivo pithing needle), è però piuttosto specifica e non risolve molteplic copie di un problema (mentre surgical toglie TUTTI i ponti/life from the loam... questa solo la/le 2 copie nel cimitero).

purify the grave: meno presente delle sopracitate, ha lo svantaggio di togliere solo 1 carta, ma il vantaggio di poter essere giocata 2 volte.

[card]tormod’s crypt[/card]: un classico. Attivabile solo 1 volta, prevedibile, è l’hate che i giocatori di dredge sono più abituati ad affrontare. Ciò non toglie che li potrebbe rallentare il tempo necessario a calare una ooze mortale. Anche contro altri mazzi non spicca per versatilità e incisività.

relic of progenitus: bello il fatto che faccia pescare e che possa tenere il cimitero avversario (se calata presto) costantemente vuoto con la prima abilità; la seconda abilità invece danneggia anche noi, motivo per cui la sconsiglio.

[card]grafdigger’s cage[/card]: altra carta “simmetrica”, inibire i nostri GSZ è un male necessario pur di bloccare le magie e creature dal cimitero avversario? Mi sembra che altre scelte siano possibili, meno autolesioniste.

wheel of Sun and Moon: compare nelle liste che si avvalgono di tutore illuminato, creando notevoli problemi a dredge e reanimator, ma anche a un particolare combo: painter! Incantando noi stessi infatti, non potrà riuscire a farci perdere per “macina”.

ravenous trap citata più per dovere di cronaca, è la carta più forte da poter sidare contro dredge, ma assolutamente poco versatile e difficilmente riciclabile contro altri archetipi.

Loaming Shaman: prima di scavenging ooze era anche bello, seppur lentino. Oggi superato.

4.2 vs Combo

mindbreak trap: molto specifica contro “storm” combo, quali belcher e ant, è tra le più efficaci perché se proverà a scombare nei primissimi turni difficilmente riuscirà a passare da scartini, se passa da scartini abbiamo queste oltre ai pali, probabile che ci siano 2 pezzi di hate in mano. Purtroppo è una carta molto specifica per questi match up: contro altri combo quali Sneak and Show ad esempio non è di alcuna utilità.

ethersworn canonist: decisamente una risposta a storm combo che nel mentre lo picchia anche, ma non solo; può infatti essere utilizzata vs burn per prendersi uno sparo o limitarlo a uno sparo a turno (questo dovrebbe farci guadagnare tempo prezioso) o anche vs enchantment per guadagnare tempo e provare a chiudere prima che si isoli (ok enchantress sono piuttosto rari ultimamente).

Leyline of Sanctity: il vostro opponent sarà felice di vedere che la giocate, perché sebbene gli inibisca la chiusura non lo impensierisce mentre cerca una soluzione, e sa che giocate altri 3 meravigliosi chiodi in giro per il mazzo. E’ pur vero che torna molto comoda vs Burn, ma tenerne ben 4 in side per poi avere un misero 40% di probabilità di vederne una in prima mano (dopo sono abbastanza inutili) è un gioco che non vale la candela.

[card]Orim’s chant[/card]: o il suo fratello minore silence, a entrambi è stato preferito lo splash blu per flusterstorm o altra tra le soluzioni sopra proposte, sebbene per un certo lasso di tempo si siano giocati, anche con profitto (anche se l’avversario prova a scartercelo, siamo sicuri che in quel turno non proverà a chiudere lanciandolo in risposta).

4.3 vs Aggro
che poi in questo periodo significa la maggior parte delle volte mirror!

path to exile: questo mazzo è il re degli aggro, ma non è affatto il più veloce. Servono quindi rimozioni aggiuntive per contenere i primi assalti di mazzi più veloci di questo e portarci in quel mid game dove maverick esprime al meglio il suo potenziale: questa carta, “sorella” della swords to plowshares, ricopre egregiamente questo ruolo. Brilla anche contro mazzi come canadian che non giocano terre basiche, dove quindi esilia senza alcun drawback.

gut shot: carta piuttosto recente che ancora non ha preso molto piede da noi, svolge ottimamente il ruolo di rimozione aggiuntiva -pur infliggendo solo 1 danno- contro canadian (potendo uccidere un delver of secrets non ancora flippato) e nei mirror per sbarazzarci velocemente di madre delle rune, il tutto senza impegnarci mana di modo da poter sviluppare in contemporanea il nostro gioco!

pacchetto natural order + progenitus: in un periodo dove giravano meno counter e sweeper era una scelta forte già main deck; oggi solo alcuni lo tengono di side per sovrastare gli altri aggro. La trovo una scelta che non diverte il giocatore (dato che non deve usare un minimo di skill nella partita) e che potrebbe anche non pagare: un aven imprevisto può fare disastri, così anche una race ben impostata.

Linvala: ora inizia a vedersi in qualche side americana, qualcuno da noi già l’aveva provata e promossa con fauna shaman, perché in mirror spegne completamente il mazzo avversario. Non è essenziale ma sicuramente risolverla contro maverick è appagante ed efficace.

4.4 vs Control

choke: LA carta contro la maggior parte dei control blu based, sapendo aspettare il momento più adeguato per l’affondo, difficilmente riusicrà a recuperare lo svantaggio procuratogli. Nel capitolo match up&strategia il discorso verrà ripreso: è importante capire se le nostre creature stiano entrando perché ha uno sweeper pronto, perché non ha counter e se abbia sidato dei counter out (di solito force of will, facendo entrare qualche spell pierce e 1/2 disenchant). Le wasteland dovrebbero -ovviamente- concentrarsi sulle lande non isola.

elspeth: sebbene sia utile e raccomandabile sidarla anche nel mirror, è contro i mazzi come stoneblade e jacedeed che spicca, consentendoci di aggredirli senza giocare ulteriori creature, e consentendoci così di ripartire efficacemente anche dopo uno o più sweeper.

dauntless escort: utile anch’essa per resistere a wrath/perish e similari, non si vede molto perché non è infrequente la spot removal nella nostra eot seguita da sweeper. Bello ma poco efficace.

stony silence: incredibilmente forte contro affinity e MUD, impensierisce parecchio anche mazzi “Morgothian style”, bloccando cappa delle profezie sensei, engineered explosives, [card]topther’s foundry[/card]. Torna utile anche contro combo che utilizzano lotus petal e [card]lion’s eye diamond[/card].

krosan grip: fondamentale per evitare di perdere da una humility, si presta piuttosto bene per distruggere equip molesti come sword of feast and famine, incantesimi quali counterbalance (che comunque il mazzo soffre relativamente poco) e artefatti tra i più disparati.


...and now my watch begins
ImmagineImmagine


Ultima modifica di Wolf Jak il dom 6 mag 2012, 22:18, modificato 2 volte in totale.
Top
 Profilo  
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom 6 mag 2012, 22:16 
Avatar utente
Legendary Creature

Iscritto il: mer 24 feb 2010, 17:31
Messaggi: 737
Località: Verona / Alpo!
5. MATCH UP & STRATEGIA

In questo capitolo, riferendomi alla lista proposta (salvo lo split 3-1 noble hierarch birds of paradise) e alla sideboard a blocchi, mi propongo di suggerire come affrontare i mazzi più diffusi del momento, in base a quella che è stata la mia esperienza. Ritengo che sarà la parte più discussa: sarò quindi felice di aggiornarla con le considerazioni che vorrete condividere per sviluppare questo primer; prendetela come un inizio, da cui progredire per affinare sempre meglio l’utilizzo di maverick.
Un avvertimento: in Magic, the Gathering non esistono mazzi contro i quali si vince sempre e altri da cui è impossibile non perdere: la casualità è una parte consistente del gioco, attenuata certo da build fatte bene, dalla sideboard, dalla statistica, ecc...ma mai eliminata. Per questo motivo definirò i vari match up come buoni (ossia mazzi contro i quali tendenzialmente si vince, o comunque non si incontrano grossi problemi), da giocare (i mazzi hanno entrambi giocate forti/tendono a eguagliarsi: la bravura del giocatore gioca un ruolo importante, insieme alle carte), brutti o catastrofici (anche con tanto buon impegno, la maggior parte delle volte potreste perdere questi incontri).

CANADIAN (buono)

Un delver veloce, seguito da un buon denial e qualche sparo possono portare a una nostra rapida sconfitta. Però tutto questo non è la norma: se fanno delver subito, noi possiamo cercare terre basiche ed evitare così il denial, e quindi riusciremo a uscire da daze per giocate chiave come una rimozione importante (su delver) o un bel [card]knight of the reliquary[/card], vero incubo per loro (hanno solo un paio di [card]dismember[/card] per risolverlo -oltre ovviamente a bloccante + sparo, ma in quel caso sarà vantaggioso per noi in termini di risorse utilizzate) o l’ancor più bella [card]scavenging ooze[/card]. Se non partono di delver, noi possiamo aspettare e usare le fetch nei momenti più opportuni: non è necessario giocarcela da aggro partendo a testa bassa, faremmo il loro gioco. Noi siamo più forti in mid-late game, con un buon numero di terre giochiamo minacce più grandi delle loro. Canadian è forte nei primi turni, dove guadagna tempo per chiudere in fretta: lì bisogna contenerlo, e dopo le nostre bombe faranno il resto.
SIDE IN: 1 bojuka bog; 2 gut shot; 1 path to exile; 2 choke
SIDE OUT: 1 Karakas; 2 qasali pridemage; 1 Elspeth; 2 Aven Mindcensor

Se ne sentite la necessità, si possono aggiungere anche 3 surgical extraction, per mandarli in screw di un colore: ho letto di molti che lo fanno, non mi sembra una strategia vincente (ci sono un po’ troppi “se” che implicano la buona riuscita di questo piano, e non mi piace usare le waste in questo MU per un motivo diverso da quello di chiamare uno stifle).
Per il resto post side si continua a fare quello che si faceva maindeck, prestando attenzione a carte quali [card]submerge[/card] e [card]mind harness[/card] (motivo per il quale non escono tutti i qasali) e giovandosi di più rimozioni e all’occorrenza choke, che può rallentarli molto.
E’ preferibile evitare di giocare spell senza 1 mana libero, per il semplice fatto che per loro giocare daze non è un problema: non gli rallentiamo il land drop, perché con 2 lande giocano tutto.
Sia preside (stifle) sia soprattutto post side ([card]sulfur elemental[/card]) evitate di fare eccessivo affidamento su mother of runes: è forte, ma sono un mazzo che può sbarazzarsene senza troppe difficoltà e in momenti imprevedibili.


UW STONEBLADE (buono)

Salvo particolari versioni con [card]wrath of god[/card] maindeck, è un mazzo contro il quale la prima partita possiamo mettere pressione continuando a giocare bomba dopo bomba: risolvere in fretta una scavenging ooze ci terrà al riparo dai molesti snapcaster mage per swords to plowshares. Anche Thalia si comporta molto bene in questo match up.
SIDE IN: 2 choke; 1 krosan grip
SIDE OUT: 2 Aven Mindcensor; 1 Birds of Paradise

Post side bisogna prestare cautela a non estendersi troppo sul board, quindi fuori creature dallo scarso impatto sul gioco: quelle che giochiamo, devono essere efficaci anche da sole. Accelerare, salvo mani iniziali con poche lande, non serve molto: eviterei una partenza terra-->GSZ-->dryad arbor se possibile. Choke è una carta che soffrono molto, per la quale sidano disenchant e spell pierce: se per la prima non possiamo fare molto, al secondo possiamo prestare la dovuta considerazione. La krosan accompagna i qasali per togliere i loro artefatti molesti (sword of feast and famine; batterskull). Non servono rimozioni aggiuntive.
Si può valutare se tenere gli Aven mindcensor (volare e lampo sono abilità utili contro i planeswalker; talvolta potranno fregare una stoneforge mystic azzardata), ma non brillano in questo MU.

UWb SOULBLADE (da giocare)

[card]lingering souls[/card] è una carta che li aiuta moltissimo, e porta grattacapi già maindeck; valgono comunque le considerazioni di cui sopra.
SIDE IN: 2 choke; 1 bojuka bog; 3 surgical extraction;
SIDE OUT: 3 noble hierarch; 1 birds of paradise; 2 aven mindcensor

Sebbene loro sideranno out almeno una lingering e la intuition (ma non tutti), è importante interagire maggiormente col loro cimitero; sidano più sweeper della versione col bianco, quindi esasperiamo le considerazioni di prima riguardo alle creature che non fanno nulla: tanto non vinceremo questo match up con partenze incontenibili, perché per farlo dobbiamo giocare troppe creature e un [card]perish[/card] potrebbe trovarci “con le braghe calate”.

MIRROR MATCH! (qui più che mai direi da giocare: qualsiasi altra classificazione mi sembra illogica)

Qualche lista può essere più orientata verso combo/controllo, altre più adatte ad un meta aggro, ognuna poi presenta personalizzazioni in base al gusto del giocatore. Il core del mazzo è però piuttosto definito e sapete già cosa state per affrontare. Spell chiave sono mother of runes, umezawa’s jitte e, probabilmente, il nuovo [card]uvenwald tracker[/card]; anche giocare molteplici qasali, ooze ed Elspeth knight errant aiuta. Un classico errore da non commettere è giocarsela sul denial aggressivo: raramente ho visto seguire il successo a questa strategia, a meno che nel frattempo non si sia già giocato un cavaliere del reliquiario. Meglio piuttosto usare quel mana per giocare spell incisive. L’esperienza col mazzo ovviamente in questo caso aiuta due volte: a sapere cosa faremo, e prevedere cosa farà l’avversario in base a come sta impostando la partita.
SIDE IN: 1 bojuka bog; 2 gut shot; 1 path to exile
SIDE OUT: 1 Karakas; 3 Thalia, guardian of thraben

Sebbene first strike sia un’ottima abilità, thalia non ci farà vincere le partite; delle rimozioni aggiuntive invece sono la strategia principale per risolvere le mother of runes avversarie. Per gli equipment abbiamo già sufficienti qasali; bojuka bog torna sempre comodo contro knight of the reliquary. Dato che lo giocherà anche il vostro avversario, potreste (se il mana ve lo concede) tenervi sempre una o due fetch pronte da essere tirate a seguito di un impoverimento del vostro cimitero.
Contro la versione che ancora gioca i [card]punishing fire[/card] è buona cosa aggiungere anche 3 surgical extraction, togliendo 2 aven mindcensor e 1 qasali (giocano meno equipment e gli aven muoiono facilmente dallo sparo).


BURN (da giocare)

Thalia, Ooze e Jitte sono le carte che vorrete vedere in questo match up: la prima lo costringe a spararle (danni in meno per noi) o giocare meno spari al turno;la seconda è una carta che deve rimuovere, punto. Attenzione solo a non giocarla al turno 2: è troppo efficace per portarsi dietro solo uno sparo (che non sia fireblast), fatela scendere con del mana open per rispondere a un fulmine. Jitte non necessita davvero di spiegazioni. Siccome ce n’è la possibilità
Match up semplice da giocare ma non altrettanto da vincere. Bisogna mettere una buona race, e contro alcune mani di burn si perde senza colpo ferire.
SIDE IN: 2 ethersworn canonist; 1 path to exile (se ci sono guide goblin o altre creature)
SIDE OUT: 2 Aven Mindcensor; 1 Elspeth, Knight-Errant
Post side bisognerebbe evitare di estendersi con troppe creature che muoiono da [card]flamebreak[/card]. E ovviamente -potendo- non si dovrebbe giocare un cavaliere 3/3.
I qasali poi non bisogna sprecarli e mandarli a morire se non necessario: [card]sulfuric vortex[/card] è sempre in agguato.


UR DELVER (da giocare)

Rispetto al nostro mazzo, piuttosto simile a burn; giocando snapcaster mage rende più efficaci le nostre scavengin ooze, e giocando più creature anche le nostre rimozioni.
SIDE IN: 2 ethersworn canonist; 1 path to exile; 2 gut shot
SIDE OUT: 2 Aven Mindcensor; 1 Elspeth, Knight-Errant; 2 qasali pridemage
Qui sidiamo anche gut shot per sparare ai suoi [card]delver of secrets[/card]. Per il resto come sopra. Discorso dei qasali ancora più importante di prima, lasciandone “solo” 2.




AD NAUSEAM e T.E.S. (negativo)

Main deck il mazzo ha guadagnato qualche ulteriore palo per arginare la scombata avversaria: ora tra thalia, aven e GSZ per gaddock (la lista di kibler non lo gioca, io suggerisco di averlo main deck se il meta che affontate pullula di storm combo) abbiamo 10 carte giocabili di 2° (supponendo di aver accelerato) che possono impensierirlo (o darci la partita se non ha -come di solito accade- rimbalzi maindeck).
SIDE IN: 3 surgical extraction; 1 bojuka bog; 3 mindbreak trap; 2 ethersworn canonist; 2 gut shot
SIDE OUT: 1 Elspeth; 4 qasali pridemage; 1 Maze of ith; 4 swords to plowshares; 1 scryb ranger

Qualche rimozione entra/resta per eventuali dark confidant, 2 pali aggiuntivi, free counter se l’avversario prova la scombata di 1°/2° senza passare da scartino (sebbene possa aspettarsi questo tipo di hate, potrebbe decidere di partire comunque qualora avesse chiusura ma non protezione: le statistiche sarebbero dalla sua parte). Purtroppo nessun palo che metteremo sarà definitivo, bisogna anche chiudere in fretta la partita. Le jitte restano per molteplici motivi, ma soprattutto perché se riusciamo a caricarle mentre sono equipaggiate a un nostro palo (thalia; canonista;gaddock;aven) poi potremo salvare questo dall’[card]infest[/card] che potrebbero sidarci contro. Nessuna speranza invece se si tratta di un [card]virtue’s ruin[/card] (più efficace contro di noi, ma più raro da incontrare).


SPIRAL TIDE (negativo)

Un combo che gioca anche una marea di counter, forse era più corretto scrivere disastro! Generalmente però non chiude prima del suo 4° turno, e questo ci regala del tempo prezioso per giocare dei pali quali Thalia e soprattutto Gaddock. Proteggerlo con mamma è essenziale, perché grazie a [card]cunning wish[/card] il nostro avversario potrà prendere un rimbalzo dalla side quale [card]wipe away[/card]. Se siete riusciti ad avere sia mamma, sia gaddock, un buon modo per proteggere il vostro palo dopo che l’avversario avrà preso wipe away è dargli protezione nella nostra fase principale: difficilemente potrà rimbalzarlo e scombare nel suo turno, e rimbalzandolo in risposta noi potremo nuovamente giocarlo. Oltre a tutto questo, bisogna anche impostare una race: come si diceva, un MU veramente difficile.
SIDE IN: 1 bojuka bog; 3 surgical extraction; 3 Mindbreak Trap; 2 ethersworn canonist; 2 choke
SIDE OUT: 1 Maze of Ith; 4 swords to plowshares; 2 Jitte; 1 Elspeth, Knight-Errant; 2 scavenging ooze; 1 scryb ranger

Stesso gameplan di prima, con qualche palo in più (choke e canonist), dei counter a costo zero che, con un po’ di fortuna, potremmo vedere anche quando inizia i suoi “girelli” con spiral (mindbreak), bojuka per rimuovere spell quando tira spiral, e surgical perché togliere [card]high tide[/card] può rallentarlo (non lo ferma, se è accorto comunque avrà tenuto un tide di side) il tempo necessario a ucciderlo.

ELFI COMBO!! (negativo)

Possono chiudere veramente in fretta, e non è facile impostare una race senza mother of runes per far passare le nostre creature. Swords to plowshares da tirare accuratamente, preferibilmente su [card]heritage druid[/card] e [card]wirewood symbionte[/card]; in compenso jitte è una carta in grado di fare disastri nel loro campo di battaglia.
SIDE IN: 2 ethersworn canonist; 2 gut shot; 1 path to exile; 2 mindbreak trap (3 se avete gaddock main deck da togliere).
SIDE OUT: 1 Ooze; 3 Thalia; 3 qasali


SNEAK AND SHOW (da giocare)

Uno [card]show and tell[/card] rapido per progenitus può essere letale: non abbiamo il tempo di impostare una race per superarlo; un emrakul invece può essere gestito se abbiamo già preso un cavaliere del reliquiario, o meglio ancora se avendo intuito il MU l’abbiamo tenuto in mano da calare con quella malefica stregoneria. Questo perché ci offre la possibilità di tutorare Karakas per rimbalzargli in mano il loro leggendario eldrazi.
[card]sneak attack[/card] può essere ancora più insidioso, perché un emrakul rapido può significare un reset del nostro board, e con 2 mana rossi disponibili Karakas non ci salva. Qui estendersi con gerarche e similia può essere una buona mossa sia per mettere pressione da subito, sia per avere 6 permanenti da sacrificare senza che questo determini la fine della partita.
SIDE IN: 3 surgical extraction (anche se potrebbe evitare di passare da intuition aspettandosele); 2 choke; 1 Krosan Grip
SIDE OUT: 4 swords to plowshares; 1 scryb ranger; 1 scavenging ooze
Choke non è la carta rispolutiva, ma insieme a Thalia e delle wasteland sulle terre da 2 mana potrebbe farci guadagnare tempo prezioso; altrimenti potreste tenere le spighe da tirare su un vostro cavaliere per “sballare” la race di un progenitus.
Attenzione a [card]firespout[/card] postside.

REANIMATOR (da giocare)
Ecco un altro MU dove [card]karakas[/card] brilla e svolge un ottimo lavoro. Qui bisogna risolvere velocemente un GSZ per Scavenging Ooze o Cavaliere del reliquiario, a seconda che abbiano già rianimato una delle loro leggende oppure no. Thalia può rallentare le loro spell, ma non gli serve molto mana per vincere. Aven Mindcensor può essere provvidenziale in risposta a un loro entomb.
Finché non rianimano mostri fare race è piuttosto facile, e una scavenging risolta con del mana open significa portare a casa G1 in tranquillità.
SIDE IN: 1 Bojuka Bog; 3 Surgical extraction; 1 path to exile;
SIDE OUT: 1 Elspeth, Knight-Errant; 2 Umezawa’s Jitte; 2 qasali pridemage

Non toglierei tutti i qasali per avere risposta a un eventuale [card]pithing needle[/card] che nomina karakas. Le surgical non sono ovviamente una risposta definitiva, ma l’importante è avere il tempo di calare una scavenging ooze. L’avversario per aggirare il probabile hate contro il cimitero siderà in degli show and tell, che comunque comportano il vantaggio anche per noi di calare una creatura e provare a giocarla sulla race.
Le creature più problematiche da affrontare sono [card]elesh norn, grand cenobite[/card], capace di spazzare via buona parte del nostro board, e [card]Jin-Gitaxias, Core Augur[/card], che oltre a far pescare 7 carte al nostro avversario ci lascerà senza carte in mano: per entrambi rimozioni e karakas sono buone risposte.


DREDGE (da giocare)

L’avvento di [card]scavenging ooze[/card] ha dato un aiuto grandissimo contro questo archetipo, ora costretto a chiudere velocemente (non che prima gli facesse schifo, ma poteva anche chiudere più lentamente) per non ritrovarsi in serie difficoltà per questa carta. Gaddock Teeg può servire se presente già main deck per non fargli giocare [card]dread return[/card]. Una jitte carica può sempre uccidere una nostra gerarca per esiliare [card]bridge from below[/card] dal suo cimitero prima che metta in gioco pedine zombie (funziona anche con l’abilità in pila perché essa controlla la presenza dei ponti anche in risoluzione); lo stesso effetto si può ottenere con una wastleand su una dryad arbor (non dico che sia una giocata strepitosa, ma in certi frangenti può essere utile). Terra accelerino, poi thalia e waste sulla loro landa è una partenza a cui faticheranno a stare dietro.
Nella versione con [card]tireless tribe[/card] e [card]putrid imp[/card] le spighe avranno diversi bersagli tra cui scegliere; in quella manaless invece unico target saranno le creature che tornano dal cimitero come [card]ichorid[/card].
SIDE IN: 1 bojuka bog; 3 surgical extraction; 1 path to exile
SIDE OUT: 1 elspeth, Knight-Errant; 1 Maze of ith; 2 aven mindcensor
Scopo primario è evitare di soccombere nei primi turni, e surgical può fare molto in questo senso. E’ importante arrivare ad avere un cavaliere (col quale prendere bojuka al momento più opportuno: classico esempio in risposta al suo dread return, con l’abilità di fare pedine zombie in pila) o una melma attiva, e per farlo potreste vedervi costretti a giocare surgical anche solo su un dragante (creatura munita dell’abilità dragare, utilizzata da dredge per sviluppare il suo gioco): fatelo, stando accorti a non cadere in un abbocco ma solo se lo rallentate davvero; se guadagnate turni il game è destinato a volgere a vostro favore. Il primo target comunque dovrebbe essere [card]bridge from below[/card].


JACEDEED (negativo)
Questo mazzo control sfrutta i planeswalker [card]jace, the mind sculptor[/card] e [card]liliana from the veil[/card] come chiusure: il resto sono counter, rimozioni, e snapcaster per rifarle. Molto spesso anche sweeper del calibro di [card]pernicious deed[/card] già maindeck. Ne consegue che vincere game 1 sarà impresa dura, da conquistare con una race molto veloce, favorita da un certo denial e da una loro mano più ricca di counter che rimozioni. Anche una Elspeth risolta potrebbe condurvi con poche difficoltà alla vittoria.
SIDE IN: 2 choke; 1 Krosan Grip; 1 Bojuka Bog
SIDE OUT: 1 maze of ith; 2 umezawa’s jitte; 1 birds of paradise
Post side diminuiscono i loro counter perché tenderanno a togliere le [card]force of will[/card], inserendo spell pierce per proteggersi da choke: se passa questa carta, abbiamo messo una serie ipoteca sulla partita: non giocano praticamente -tranne un bayou- terre che non siano isole e questo incantesimo non solo li rallenta, ma praticamente li blocca mentre chiudiamo la partita picchiando con la prima creatura che sopravvive.
Aumentano però rimozioni e sweeper, è quindi vitale non sovraesporci e azzeccare il momento giusto per il choke o elspeth (le carte che hanno più problemi a risolvere).
Anche le creature con lampo giocano un buon ruolo, potendo essere giocate eot: questo spesso consente di evadere rimozioni sorcery speed e uccidere un planeswalker molesto.
Alcuni sidano anche surgical extraction per frenare la loro recursion di [card]life from the loam[/card]: non mi sembra che questa versione ne soffra particolarmente, e rischia di essere carta morta in mano -anche se all’occasione può far fizzlare il targete di uno snapcaster mage.
Non toglierei le spighe perché possono sidare [card]tarmogoyf[/card] e perché spianare la strada da bloccanti per uccidere un planeswalker è importante.



6. Eventuali SPLASH

Ora che siete arrivati a questo punto, avrete certamente apprezzato la forza di questo archetipo, e individuato i limiti offerti da questi colori.
Per sopperire ad alcune carenze sono stati tentati con successo innesti di altri colori, in particolare:

BLU

Grazie all’inserimento di questo colore è possibile sopperire a 2 gravi problemi del mazzo: i combo.deck e gli sweeper. Contro entrambi infatti [card]spell pierce[/card] o [card]flusterstorm[/card] sono ottime risposte da tenere in sideboard, e anche se non definitive potrebbero arginare il problema finché portiamo a zero i punti vita dell’avversario.
Un ottimo esempio di lista per questa variante lo troviamo nel frutto degli sforzi creativi di Stefano Viciani (Violator su questo forum), giocatore toscano che vanta numerosi risultati. La bontà di questa lista può anche essere vista dal fatto che poche settimane dopo un Pro americano del circuito StarCityGames l’ha portata in top8 praticamente uguale (Adam Cai, che però ne ha anche rivendicato la paternità......).

   4        Noble Hierarch
   4           Stoneforge Mystic
   4           Green Sun's Zenith
   4           Swords to Plowshares
   3           Aven Mindcensor
   3           Knight of the Reliquary
   3           [card]Geist of Saint Traft[/card]
   1           Quirion Ranger
   1           Scavenging Ooze
   1           [card]Edric, Spymaster of Trest[/card]
   2           [card]Vendilion Clique[/card]
   2           [card]Jace, the Mind Sculptor[/card]
   1           Qasali Pridemage
   1           Sword of Feast and Famine
   1           Batterskull
  3           Mother of Runes
   4           Windswept Heath
   4           Misty Rainforest
   1           Tundra
   2           Tropical Island
   3           Savannah
   1           Forest
   1           Plains
   1           Horizon Canopy
   1           Maze of Ith
   3           Wasteland
   1           Karakas
   1           Dryad Arbor


[card]geist of saint traft[/card] in un mazzo con parecchi exhalted è sicuramente un ottimo drop a 3, capace di race veramente veloci; [card]edric, spymaster of trest[/card] non lo apprezzo, perché è una creatura che per essere efficace dipende da altre e da condizioni particolari: se sei in svantaggio, non ti aiuta. [card]jace, the mind sculptor[/card] è invece molto interessante: si riesce a difenderlo piuttosto bene, e a seconda della situazione può regalarci una brainstorm a turno oppure svolgere il ruolo di chiusura, senza passare dalla combat phase.
Infine [card]vendilion clique[/card] è un’altra carta che si presta bene contro combo e control; con cavaliere del reliquiario tutorare karakas diventa ancora più conveniente!

ROSSO

Questo colore è stato scelto da Fabian Gorzgen al GP Amsterdam 2011 per poter implementare la combo [card]grove of the burnwillows[/card] + [card]punishing fire[/card] che lo ha portato fino alla top8.
I pregi di questa versione sono a suo dire un miglioramento sensibile del mirror contro il classico GW, contro canadian avendo più rimozioni per gestire delver of secrets, e BUG, potendo sparare ai suoi planeswalker e non soffrire l’effetto discard di [card]Liliana of the veil[/card] grazie alla combo.
Questa la sua lista:
1           Bojuka Bog
   1           Dryad Arbor
   1           Forest
   3           Grove of the Burnwillows
   1           Horizon Canopy
   1           Karakas
   1           Maze of Ith
   1           Plateau
   2           Savannah
   2           Taiga
   1           Tower of the Magistrate
   2           Wasteland
   4           Windswept Heath
   2           Wooded Foothills
   3           Aven Mindcensor
   1           Birds of Paradise
1           Gaddock Teeg
   4           Knight of the Reliquary
   4           Mother of Runes
   3           Noble Hierarch
   1           Qasali Pridemage
   2           Scavenging Ooze
   2           Stoneforge Mystic
   1           Tarmogoyf
   4           Green Sun's Zenith
   1           Life from the Loam
   4           Punishing Fire
   1           Sword of Feast and Famine
   4           Swords to Plowshares
   1           Umezawa's Jitte

Il [card]bojuka bog[/card] maindeck aiuta soprattutto contro cavalieri del reliquiario avversari, perché dopo avergli sparato 2 danni, mettere in gioco quella terra non gli lascerà scampo: le S.B.A. (state based action) verificheranno f/c dopo la risoluzione dell’effetto, prima che possa attivarlo o utilizzare una fetch, e trovati i 2 danni il cavaliere finirà al cimitero.
Mono [card]life from the loam[/card] per recuperare [card]grove of the burnwillow[/card] finiti al cimitero, e perché con l’abilità dredge potremmo trovare più velocemente quel [card]punishing fire[/card] che stiamo cercando. Particolarmente indicata la [card]sword of feast and famine[/card] per sviluppare il proprio gioco E avere mana per sparare con i fuochi e riprenderli.
Il mazzo in questa configurazione può risultare un po’ più lento del classico GW, e la manabase è più fragile.
Di sideboard la carta più rilevante è [card]red elemental blast[/card], ottima contro i mazzi control blu based. Degna di nota anche [card]blood moon[/card]: da giocare con accuratezza, può portare da sola alla vittoria contro canadian e Jacedeed.

7. RINGRAZIAMENTI

A conclusione di questo papiro, vorrei dedicare un piccolo spazio per ringraziare un paio di persone :

-prima di tutti UFO, che mi consiglia sempre con pazienza, che ascolta -e soprattutto corregge- i miei vaneggiamenti su skype! e in generale per tutto l’aiuto e il sostegno che mi ha sempre dato (tranne quando volevo giocare 3 scryb, che pur di non prestarmela ed essere partecipe di tale eresia me l’ha fatta comprare dal negoziante! :-P )

-tutti gli amici con cui testo, troppi da elencare, siete il motivo principale per cui continuo questo gioco! :->

-Jeremy, Urza, Jon Snow, Fessacchiottola, l’Arcinoto, Wiki, Paxxu e tutti quelli con cui ci si becca prima o poi ai tornei a cazzeggiare e parlare di figurine :-D

-MacGyver per l’opportunità datami con questo primer, grazie! :-) Spero che il risultato sia soddisfacente

-tutti voi che continuate a far crescere questo mazzo, spero che questo primer vi sia utile strumento

-la mia Serena, che rende tutto più divertente :-*


...and now my watch begins
ImmagineImmagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom 6 mag 2012, 23:05 
Avatar utente
Legendary Creature

Iscritto il: mer 10 dic 2008, 20:15
Messaggi: 3087
Località: Montelupo F.no (FI)
Spostato in Competitive :-)


Immagine
Jiaozy ha scritto:
In perfetto stile Durward crei un mazzo, lo posti e finisce nella prima T8 utile. Incredibile.

Pagina ufficiale FB T1.5T info, foto, tappe e risultati!
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 7 mag 2012, 0:29 
Avatar utente

Iscritto il: mar 7 set 2010, 9:28
Messaggi: 331
Località: Venezia
So che non dovrei e chiedo scusa in anticipo, per il post quasi completamente inutile, ma volevo complimentarmi con Giacomo per il grande lavoro svolto!!

Un primer completo sotto tutti i punti di vista, hai analizzato benissimo ogni cosa: Bravo!!

L'unica cosa che io consiglierei, pur giocando nel MD una versione GW secca, uno splash di blu per la side board, facilmente sostenibile trasformando la 4 [card]Savana[/card] in una [card]Isola Tropicale[/card], per avere accesso a quella carta sbroccata e versatile che è [card]flusterstorm[/card].

un esempio di side così costruita potrebbe essere questa:

3 [card]Choke[/card]
3 [card]Flusterstorm[/card]
3 [card]Path to exile[/card]
3 [card]Faerie Macabre[/card]/[card]Surgical Extraction[/card]
1 [card]Bojuka Bog[/card]
2 [card]Krosan Grip[/card]

Tra le altre cose hai evidenziato subito quelle che sono le due carte che la nuova espansione ha portato al nostro mazzo, e che meritano sicuramente dei test:

[card]Ulvenvald Tracker[/card]

[card]Cavern of souls[/card]

le sto testando, anche se ancora ho bisogno di tempo per poter aggiungere qualcosa alla discussione... ma se qualcuno le avesse già testate approfonditamente, sarebbe interessante sentire qualche testimonianza!

Ancora i miei migliori complimenti!! 8-)


La morte sorride a tutti; un uomo non può fare altro che sorriderle di rimando.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 7 mag 2012, 9:42 
Avatar utente

Iscritto il: ven 11 nov 2011, 10:50
Messaggi: 66
Località: San Colombano al Lambro
ottimo post!
Mi sono avvicinato al GW forse tardino e mi manca ancora una carta come la culla di Gea che dovrebbe andare dentro di sicuro secondo me... in ogni caso l'ho portato ad un torneo di 46 persone ieri, con il tracker come 1x, ed anche una linvala recuperata al volo in prestito di main come deviazioni dalle liste di cui sopra. Avevo deciso di non usare le Mystic, come altra puntualizzazione.

Devo dire che ci vuole senza dubbio un po d'esperienza con il mazzo per il fatto delle parecchie interazioni tra carte, quindi per un giocatore non super esperto consiglio di testare parecchio prima di fare un torneo... detto questo, quale migliore setting per testare di un torneo! :-D

Non ho fatto buoni risultati sfortunatamente, grazie un po alle mie niubbate ed un po ad alcuni match up tipo belcher che post side con mindbreak trap in mano, riesce a chiudermi in 2 turni :( (ok avevo mulligato a 5, però...) un monobianco che in due partite mi ripulisce il board grazie ad un totale di UNDICI tra spighe e path, non facendomi giocare praticamente, un mirror dove l'oppo aveva parecchia più esperienza nel giocare GW, insomma un macello :D
Ora come ora poi devo dire da quello che ho visto che praticamente tutti i mazzi sono settati (tanti anche pre side) per giocare contro Maverick, rendendo ancora più ostica la situazione.

Nonostante tutto però, secondo me è un mazzo che se la gioca un pò con tutti i match up, e per questo non vedo la sua popolarità ridursi di moltissimo nel prossimo futuro.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 7 mag 2012, 10:34 
Avatar utente

Iscritto il: lun 22 mar 2010, 12:59
Messaggi: 49
Innanzitutto voglio farti i complimenti per la completezza e la chiarezza del primer. Davvero un bel lavoro!

Mi permetto giusto alcune di "note a margine":
- se nel meta post Avacyn UW miracle prenderà piede come il controllone di eccellenza IMHO Gaddock sarà una carta fondamentale x Maverick. Direi almeno 1 di main e 1 di side. Dovremo trovare un modo per contrastare i miracoli xchè un terminus rischia di essere game velocemente. Avere 6 soluzioni vs miracoli (2 gaddock + 4 GSZ) mi rende + tranquillo.
- non capisco il vantaggio di Gut Shot rispetto a PtE. O meglio i punti a favore di Gut Shot mi sono chiarissimi (ottimo nel mirror e contro le moltissime creature a cost 1) ma credo che avere la possibilità di rimuovere cavalieri, tarmi, crusaders, titani neri al mero prezzo di una terra base sia molto superiore.
- la build con fauna shaman, loyal e leggenda ciccia (sia essa Iona o Elesh) non mi piace proprio. Almeno a Roma c'è una infestazione di Ooze che rendono le 5/6 carte della build completamente morte.


Giocate EDH. Se lo proverete... non lo mollerete +
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 7 mag 2012, 11:36 
Avatar utente

Iscritto il: mer 17 ago 2011, 14:31
Messaggi: 260
Località: Reggio Emilia
wow.... che bel primer. veramente. i miei complimenti, lungo, esaustivo in tutto e x tutto...
il tracker l'avevo visto appena uscito che era LA carta che mancava a questo mazzo... comunque volevo supportare quanto scritto da john snow. lo spash blu lo si puo fare veramente anche minimo (giusto la monotropicale) per una/due carte di manin + qualcuna in side. Alla fine sarebbe una GW secca con circa 6 carte blu fra main e side... Non mi sono mai trovato con una manabase piu fragile e ho sempre sentito i pregi di tale configurazione... Consiglio in tal caso anche il [card]Rhox War Monk[/card] se come sembra prenderà piede UR burn con miracolame vario...

ultima cosa un invito a chi legge...
teniamo il topic pulito. se non avete niente da dire andate fuori a giocare al parco, scrivere non è un obbligo... per chiarimenti ci sono anche i messaggi privati...


TEAM DRUG$
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun 7 mag 2012, 13:11 
Avatar utente
Legendary Creature

Iscritto il: mer 24 feb 2010, 17:31
Messaggi: 737
Località: Verona / Alpo!
@all: grazie per i complimenti qui e per pm, sono stati molto apprezzati e ripagano ampiamente! del lavoro svolto ;-*

a breve vedrò di implementare il MU contro countertop, soprattutto la recente versione superfriends: aspetto solo che quelle liste (ancora embrionali) trovino una forma definita e qualche test in più. Mi sembra comunque un ottimo punto di discussione

nella versione col blu ho voluto presentare quella lista perché racchiude tutte le possibili inclusioni: concordo con chi dice che è sufficiente una tropicale MD per supportare 3 flusterstorm

nei limiti degli impegni, sono disponibile -anche per PM- a chiarimenti e discussioni (e scommetto anche molti altri che hanno contribuito al precedente primer, quali Xephier, Jon Snow, MacGyver, Jiaozy, ecc...); detto questo, è vero che siamo in competitive, e quindi sono da evitare interventi che siano "doppioni" della prima pagina, ma non rischiamo l'opposto :-p discussioni strategiche e sui MU sono ottimi argomenti da sviluppare :-D


...and now my watch begins
ImmagineImmagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 8 mag 2012, 8:52 
Avatar utente

Iscritto il: dom 20 ago 2006, 20:42
Messaggi: 72
Località: Grosseto
come prima cosa volevo complimentarmi per l'ottimo articolo!

domenica ho giocato un torneo legacy con GW Secco provando MD sia 1 Ulvenvald Tracker che 1 Cavern of Souls. Il torneo è andato abbastanza bene, 24 giocatori, droppato in semifinale per vedere almeno il secondo tempo del derby... ho vinto contro Reanimator, Dredge, Canadian, doppio ID con GW+loyal/elesh, e in top8 ho ri-vinto contro lo stesso Canadian di prima, poi poi droppare a favore di un GW...

non gioco molto legacy, però negli ultimi 2 mesetti ho giocato una manciata di eventi di questo meraviglioso formato con il fù z-bomb

per quanto riguarda la caverna lo promuovo, ma in mono-copia, sono convito che troppe volte maledirò l'impossibilità di castare la mia elspeth per colpa di questa terra...

il tracker invece mi sembra che serva solo a "stra-vincere", per quel poco che ho provato l'ho zenithato solo quando, in un mirror, ero già in netto vantaggio sul board.


Le Mie Referenze
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 10 mag 2012, 23:07 
Avatar utente

Iscritto il: gio 26 apr 2007, 20:36
Messaggi: 1592
Località: Russi (RA)
Ottimo lavoro 8-) !!!
Vorrei solo aggiungere che imho attualmente il mirror si vince solo di linvala che da sola spegne il deck dell'oppo e volendo un altra tech ovvero pacekeeper (riutilizzabile contro elfo, show and tel, ecc....che se adeguatamente protetto da mother è win, ovviamente prendibili via fauna shaman.

Rhox contro red based non serve più a nulla dato che ora hanno 4 botti da 5 danni a cc 1 x toglierlo.



Ciaoo


Lui:"gioco wokkshop faccio sfeVa, poi gioco calice a 2!"
PietVo: "PoVco xxx!"

Immagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven 11 mag 2012, 18:58 
Avatar utente

Iscritto il: dom 13 feb 2011, 20:17
Messaggi: 197
Località: Camaiore
Ecco come dovrebbe essere aperto un Primer...X cominciare tanti tanti complimenti x tutto,descrizione sidate e compagnia varia...
Unico appunto con cui nn sono molti d'accordo è la questione Leyline ke,si è vero tiene 4 slot occupati di side ke è una bella menata ma secondo me l'unica carta ke si fa valere con i nostri peggiori match up da te egregiamente descritti quali Jacedeed,Combo escluso elfi e Sneak and Show e Burn (xxhe anche con le Thalie nn è ke ci stiamo proprio bene...)
Solo un paio di domande:
N1.Giocando ben 4 Qasali davvero senti il bisogno della mono Krosan di side?
N2.Ti trovi bene senza Mistica?anche io ho provato la versione a due Jitte con 4 Qasali e 3 Melme ma dopo svariati test sono tornato a 3 Mistiche con set di spade Jitte+Luce e Ombra+Fuoco e Ghiaccio (sono d'accordissimo con te sulla Corpo e Mente infatti nn capisco come gli americani possano giocarla,forse x ripartire veloce dopo Reset vari o x creare molti permanenti in caso di un Fast Emraculo Cmq sia vedo piu contro ke pro)limando un Qasali una Melma e uno Scryb ke giocavo in duplice copia...e anche se dispiaciuto (xche 4 Qasali e 3 Melme mi piaceva un sacco)il vantaggio carte il fatto di scremare il mazzo e la possibilità di tutorare spada giusta all'occorrenza secondo me non ha prezzo ( X tutto il resto c'è MasterCard... :-D )
N3.In qlc SIDE OUT hai scritto Birds of Paradise ma di Main giochi 4 Gerarche l'errore sta nella sidata o giochi 3 Gerarche e 1 BoP?
Ancora complimenti e alla Prox...


Immagine

Immagine
"Che Dio ce la mandi bona,e possibilmente,senza mutande"
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven 11 mag 2012, 20:43 
Avatar utente

Iscritto il: mer 17 ago 2011, 14:31
Messaggi: 260
Località: Reggio Emilia
Attenzione...

Cita:
Leyline of Sanctity
You have hexproof. (You can't be the target of spells or abilities your opponents control.)


cioè è forte contro mazzi che principalmente BERSAGLIANO.
liliana può usare la +1
jace fa brainstorm e unsommon
innocent blood funziona
pernicious deed funziona
emrakul dovrebbe funzionare (non riesco a trovare il testo di annihilator)
hive mind funziona...

ti protegge da:
scartini mirati (tourach, rubapensieri, kozilek)
botti, tranne quelli che non bersagliano (pop, ecc)
storm di brainfreeze/tendrils/grapeshot

spero di aver spiegato pro e contro della carta... io non la giocherei mai (i mazzi a cui da fastidio hanno modo di giocarci contro senza rallentare troppo)...
vs jacelandeed & combo prova altri hate.


TEAM DRUG$
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven 11 mag 2012, 22:16 
Avatar utente

Iscritto il: gio 26 apr 2007, 20:36
Messaggi: 1592
Località: Russi (RA)
In realtà imho il leyline non è ingiocabile, dipende molto da cosa pensi di trovare.
Es. se il tuo meta è infestato di u/r delver e burn, imho potrebbe esser necessario poichè a naso direi che maverick contro quel match piange e anche molto.
Prima rohx era la soluzione tutorabile, ora tra delver e botti da 5 danni imho è totalmente inutile (la sua forza era recuperare vite e costringerlo a scomodi 2x1).

Jitte non è detto che sia la soluzione a causa del sulfuric vortex (spero si scriva così)....soluzioni creaturose son morti che camminano vs mazzo botti (a meno di mother in campo, sempre che la vediate e che sopravviva...).

Imho il match è pessimo, x cui una soluzione incantesimo non è da scartare.

Se invece volete giocarli x combo gaddock, thalia, canonista, aven, trappole blu sono >>> !!!

ciaoo


Lui:"gioco wokkshop faccio sfeVa, poi gioco calice a 2!"
PietVo: "PoVco xxx!"

Immagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab 12 mag 2012, 0:52 
Avatar utente

Iscritto il: dom 13 feb 2011, 20:17
Messaggi: 197
Località: Camaiore
Direttamente dalle RoE faq:ANNIENTATORE "Ogniqualvolta questa creatura attacca, il giocatore in difesa sacrifica X permanenti".
non c'è scritto bersaglio, quindi leyline è inutile in questo caso...
Sono pienamente d'accordo sulle carte da te elencate cmq sia ha aspetti utili anche con i PW ad esempoo blocca Finisher di Jace e il +2,Il -2 (Giocatore bersaglio sacrifica 1 creatura) e la Finisher di Liliana del Velo x citare PlanesWalker tosti.
Contro Burn e Ad Nauseam è Game contro U/R Delver (Di cui secondo me ci sarà un invasione con la nuova espansione,da vedere oltreoceano le prime versioni di Miracle Delver e Miracle Blade...)quasi...
Non dico ke la porterei in qls torneo ma come prima di me affermava il buon GaTsu se pensi di andare ad affrontare un certo tipo di Meta dire che non andrebbe mai giocata è un po' limitativo...
Poi la mia opinione è del tutto opinionabile... :'| ... Visto che faccio x lo più tornei condominiali da una 40ina Max di persone e molti di questi sono giocatori Solidi che raramente cambiano mazzo...
Quindi bene o male so dove vado ad imboscarmi...poi il giorno ke su 30 persone trovo 22 ComboElves e 8 Sneak and Show ciucceró banane a 180 Km/h come a Donkey Kong Kart Race!! :-D
Ciao a tutti!!


Immagine

Immagine
"Che Dio ce la mandi bona,e possibilmente,senza mutande"
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab 12 mag 2012, 3:58 
Avatar utente
Legendary Creature

Iscritto il: mer 24 feb 2010, 17:31
Messaggi: 737
Località: Verona / Alpo!
anzitutto grazie mille a tutti per i complimenti (anche per pm), troppo buoni 8-*

passiamo a un po' di domande
GreenPower ha scritto:
N1.Giocando ben 4 Qasali davvero senti il bisogno della mono Krosan di side?


considera che a un certo punto del primer suggerisco di limarne uno x gaddock main deck; e Krosan è certamente utile contro UW stoneblade e sporadiche [card]humility [/card] e [card]cursed totem[/card]

GreenPower ha scritto:
N2.Ti trovi bene senza Mistica?


sì, perché Jitte risponde a tute le esigenze del mazzo. E giocare direttamente l'equip è più veloce. Il beneficio si sente soprattutto contro burn e in mirror.
Vorrei precisare però che non trovo sbagliato giocare mistica. Semplicemente si imposta il deck in un modo diverso (la versione riportata -di Kibler- è quella che ho preferito perché la trovo più performante in mirror; e il metagame ora come ora è composto principalmente da canadian, stoneblade e maverick).

GreenPower ha scritto:
N3.In qlc SIDE OUT hai scritto Birds of Paradise ma di Main giochi 4 Gerarche l'errore sta nella sidata o giochi 3 Gerarche e 1 BoP?


Nell'analisi di gerarca nobile ho scritto che preferisco lo split 3/1... in effetti forse non l'ho specificato anche nella parte delle sidate, scusate [/card]

iL_GaTsU ha scritto:
...
Vorrei solo aggiungere che imho attualmente il mirror si vince solo di linvala che da sola spegne il deck dell'oppo e volendo un altra tech ovvero pacekeeper (riutilizzabile contro elfo, show and tel, ecc....che se adeguatamente protetto da mother è win, ovviamente prendibili via fauna shaman....

mmmmm....suona familiare :-p


...and now my watch begins
ImmagineImmagine
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  

Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 22   [ 322 messaggi ]
Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 22  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  



Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Style designed by Artemis

Magic the Gathering is TM and copyright Wizards of the Coast, Inc, a subsidiary of Hasbro, Inc. All rights reserved
All art is property of their respective artists and/or WotC

Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010