Oggi è lun 20 ago 2018, 23:56


Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 1   [ 2 messaggi ]
Autore
Messaggio
 Oggetto del messaggio: [TftA] Intervista a Benga
MessaggioInviato: lun 19 ott 2015, 14:52 
Avatar utente
Pera vede e provvede

Iscritto il: gio 7 apr 2011, 18:24
Messaggi: 758
Nickname Cockatrice: Pera
Immagine

Quale modo migliore per iniziare questo tuffo nel passato se non riproponendo un'intervista di circa 12 anni fa all'admin di The Abyss, il leggendario Benga?


Nome: Danilo Benvenuti
Nick: Benga
Professione: Studente Università di Informatica
Età: 21
Città: Genova
Hobbies: Magic, Ping Pong
Squadra: Sampdoria
Mazzo preferito: Keeper
Colore Preferito: Blu
Carta Preferita: Mishra's Factory (Winter)


Immagine

L'AVVIO NEL MONDO DI MAGIC:

La mia avventura nel mondo di Magic se non sbaglio a fare i conti ha inizio 4 anni fa.
Durante le vacanze fra seconda e terza liceo, in maniera molto casuale.
I miei compagni di scuola giocavano già dalle medie a Magic, ma io da buon genovese non avevo mai voluto iniziare perchè mi sembrava un gioco troppo costoso.
In quella famosa estate, il caso vuole che compro lo scanner per il PC, e durante una seduta di Hero Quest con i miei compagni, uno di loro mi chiede di scannerizzargli un Priest of Titania.
A quel punto mi venne la brillante idea di potere giocare anche io a magic senza spendere praticamente nulla.
Il giorno dopo, comprai un bel pacco di carta fotografica, tutti i miei compagni vennero a casa mia con raccoglitori, e io iniziai a scannerizzare tutte le carte che mi ispiravano, rigorosamente bianche e blu.
Perchè quei 2 colori?? Semplice i miei amici giocavano tutti, verde rosso, rosso nero , verde nero, e nessuno usava quei 2 colori ritenuti da tutti scarsissimi, (niente elfi niente mana), io amante da sempre del fare le cose diverse, decisi che avrei giocato i colori snobbati da tutti anche se dovetti prendermi una buona dose di insulti.
Ricordo di avere scanerizzato quindi carte come lavaggio del cervello, amnesia, guardia del corpo veterana.
Il giorno dopo prima partita della mia vita, alla spiaggia, sui tavolini del bar.
Il risultato fu senza appello, non vinsi una partita contro il verde rosso spaccaterra del mio amico, i maledetti sacerdoti di titania, gli uccelli del paradiso, gli permettevano di avere troppi mana in fretta, e mi spaccava tutte le terre, per poi chiudere di insetto mortale.
Tutti mi dicevano quindi che il bianco e il blu erano colori inutili, in cui non c'era nulla di buono, ma io non potevo credere a questo, e decisi che dovevo migliorare il mazzo.
Seguendo i suggerimenti dei miei amici dovevo mettere le swords to plowshares e le Tundre nel mazzo ma come fare visto che nessuno le aveva e non potevo quindi scannerizzarle??
Lo stesso giorno un ragazzo più grande della zona, con molte carte aveva deciso di smettere di giocare, e i miei amici dovevano andare nel pomeriggio a casa sua a comprare delle Taighe e Orde di Balduvia, io andai con loro, e alla sera avevo comprato 1 Tundra Black Border, e 1 Swords per scannerizzarle e farmi il set 4x, quelle furono le mie prime 2 carte di Magic.

INIZIO DELLA SPESA:

Da quel momento iniziai a migliorare ogni giorno il mazzo, trovai degli angeli di serra a poco, e così li comprai, mi regalarono molte carte comuni, come debolezze magic, e esplosioni magiche, e pian piano il mio mazzo fotocopiato diventava sempre più vero.
In quel periodo ci si vedeva ogni giorno a casa mia a giocare ininterrottamente a Magic, e quando non si era a casa mia si aveva comunque il mazzo a portata di mano.
Andai per la prima volta da Dice and Dragons, e vidi dentro il raccoglitore del negozio i famosi mox, ancestral, e ricordo di avere discusso con il negoziante, sull'utilità di carte come ancestral e library, delle quali non capivo assolutamente il senso.
Lo stesso giorno, chiedendo delle comuni al negoziante, lui fece andare me e i 2 miei amici nel retro del negozio a ravattare in uno scatolone e prendere quello che volevamo.
Ricordo chiaramente di avere preso 4 Petali di Loto e 4 Equinozi, che si rivelarono l'unico modo per potere vincere qualche partita contro gli spaccaterra dei miei compagni, scatenando però violenti litigi, sul fatto che io giocassi di main queste carte mirate contro i loro mazzi.

EVOLUZIONE:

Arrivò novembre sempre giocando il bianco blu, che piano piano si era evoluto ed era diventato tutto vero, ci trovammo da Blues Brothers, il giorno che la Dci limitò il petalo di loto, e slimitò la Torre D'avorio, con grande dolore, tolsi 3 petali dal mazzo, ma sotto suggerimento di Renato Villa, all'epoca uno dei più forniti venditori di Genova, misi nel mazzo 4 Torri D'avorio.
Il mio mazzo diventò così di una pallosità assurda, e piano piano lo adattai togliendo creature, mettendo sempre più carte di difesa, e soprattutto la mia arma segreta era giocare 66 carte, infatti vincevo le partite praticamente solo di fine mazzo dell'avversario.
In questo periodo vidi molte carte nuove e inziai a frequentare il Blues Brothers il sabato pomeriggio guardando i torneo di Tipo1 che vedevano spesso una trentina di giocatori, la maggior parte full spoilered.
(Apro una parentesi, a quell'epoca Blues Brothers a Genova era il paradiso dei giocatori di Tipo1, oltre ad esserci tutti i giocatori più alti nelle classifiche di T1 dell'epoca, fra cui Pallotta, Cavaliere, Barbagelata, Simone, il negozio stesso aveva tutte le carte possibili, e la sala era gremita di venditori, gente con 20 p9, 100 terre doppie e così via).

IL MONDO DEI TORNEI:

A Febbraio mi spinsi a fare il primo torneo Tipo1:
ecco la deck list frutto di molte e molte correzioni nei mesi precedenti.

[deck]4 Tundre
1 Karakas
1 Miniera a cielo aperto
9 Isole
7 Pianure
4 Contromagia
2 Proibire
4 Forza di Volontà
4 Privazione arcana
2 Esplosione magica
1 Predire
3 Angelo di Serra
1 Radiant Arcangelo
1 Spirito Intermittente
4 Da Spada a spighe
4 Disincantare
1 Tutore Illuminato
1 Tutore Mistico
1 Circolo della storia
1 Ira di Dio
1 Bilancia dell'equilibrio
4 Torre D'avorio
1 Globo di Zur
1 Anello solare
1 Recall
1 Geyser Mentale
1 Tassa sulle terre

Sideboard
1 Ira di Dio
3 Benedizione di Mangara
2 Purificazione Psichica
2 Circolo di protezione rosso
1 Morsa
1 Siccità
1 Mutazione Geomorfica
1 Circolo di protezione Nero
1 Pietra dell'indebolimento
2 Terreno Consacrato[/deck]

Al torneo che si svolgeva su 4 turni di svizera chiusi con un misero 1-3, ma con la soddisfazione di avere vinto al primo turno contro uno che possedeva tutti i mox juzam e cartine belle, poichè ero riuscito a fargli 20 danni del suo stesso juzam, che era rimasto bloccato dalla mia meekstone...
Sempre al primo turno uno dei miei soci con l'elfi riuscì a battere Angileri che all'epoca aveva uno spaccaterre, che evidentemente non resse la partenza terra elfo di llanowar.

Master Class 1: 02/26/2000 (16K)
4 Mario Carrubba Loss 1589
3 Maurizio Romano Loss 1594
2 andrea sanguineti Sr. Loss 1602
1 Massimo Tortello Win 1608
Da quel giorno iniziai a fare tutte le settimane il torneo da Blues Brothers, mentre i miei amici shockati dalle sconfitte non avrebbero mai più rifatto un torneo.

I Risultati non furono certo incoraggianti, ma io continuavo a insistere.
Nel frattempo avevo aiutato la diffusione del gioco nel negozietto di videogiochi sotto casa "Planet X", dove potevo così testare e soprattuto fare ottimi scambi.
Ero riuscito così a prendermi alcune carte decenti fra cui terre doppie e un abisso.
C'è da dire comunque che le carte andavano a prezzi molto differenti da quelli attuali, ricordo chiaramente le force of will a 5 mila lire.
Grazie a tutte queste carte avevo modificato il mazzo precedente rendendolo leggermente più competitivo, si può dire che avevo creato un control combo..

[deck]4 Tundra
3 Steppa
4 Mare sotterraneo
2 Città d'ottone
1 Isola vulcanica
1 Paradiso nascosto
1 Pozza riflettente
1 Miniera a cielo aperto
1 Landa desolata
1 Accademia di Tolaria
1 Mercato Principale
4 Contromagia
4 Privazione arcana
4 Forza di Volontà
1 Colpo di genio
1 Circolo della storia
2 Rettore dell'accademia
1 Tutore Illuminato
1 Palla di fuoco
1 Nuova Crescita
1 Scambio di Yawgmoth
1 Tutore demoniaco
1 L'abisso
4 Torre d'avorio
1 Predire
1 Globo di Zur
1 Bilancia dell'equilibrio
2 Da spada a spighe
2 Disincantare
1 Anello solare
4 Rito Oscuro
1 Volontà di Yawgmoth
1 Tutore Vampirico

Sideboard
2 Terreno Consacrato
3 Benedizione di Mangara
2 Circolo di protezione rosso
1 Mutazione Geomorfica
2 Ira di Dio
1 Sciamano dei gorilla
2 Disincantare
1 Mola
1 Scrostare[/deck]


Il DECLINO DEL TIPO1 A GENOVA:

Mano a mano che io entravo sempre di più nell'ottica del Tipo1 "serio", questo andava dissolvendosi a genova, per una serie di circostanze concatenate.
Molti giocatori partirono per il militare, altri iniziarono a giocare a pokemon, così ai tornei del sabato iniziammo a diventare sempre meno, 15 persone, a volte 10 di cui magari 8 eravamo noi token provenienti dal negozio Planet X.
Con la crescente diffusione dei pokemon, che impegnavano tutta la sala del BB il sabato, i gestori decisero che era giunta l'ora di sbarazzarsi de tipo1, cacciando prima i venditori non graditi, diffondendo poi in giro la voce che il tipo1 sarebbe stato abolito dalla wizard, sospendendo loro stessi di fare tornei.
La maggior parte della gente iniziò a vendere così le carte grosse.
Io invece stavo convincendomi sul volerle comprare.
In quel periodo i pochi giocatori rimasti giocavano tutti mono rosso, o mono nero, e io avevo montato un mazzetto mono rosso, così per divertimento, senza pretese, che poi però si rivelò molto più funzionale e snello del mio Bollone, diventando così il mio mazzo ufficiale.

LA PRIMA CARTONA:

Era maggio sempre dello stesso anno e decisi finalmente che era giunto il momento, da dice and dragon avevano una library un po rovinata a 60 mila lire, anzichè le classiche 100 a cui girava.
La comprai ed entrò nel mio mono rosso.
Dopo poco comprai anche un ancestral unlimited da un giocatore che smetteva a 120 mila lire, e il mio mono rosso fu splashato di blu solo per il mitico ancestral.
Tutti davano via le carte e io ero l'unico che le comprava, il problema era che c'era ben poca gente con cui giocare ormai da BB.
Al contrario nel negozietto sotto casa mia il Tipo1 stava crescendo sempre di più, altre 2 persone oltre me iniziarono a comprarsi tutte le Power 9, fra cui il mitico Omuncolo.
Decidemmo durante l'estate di organizzare allora noi i tornei da PlanetX, ogni settimana facevamo 20 partecipanti, e si giocava a turno in 4 su un solo tavolo.
Inutile dire che vinsi tutti i tornei con l'antenato del benga's factory, le 4 wasteland chiodavano tuttti quei mazzi lentissimi con mille colori e mille terre doppie.

LA RINASCITA DEL TIPO1 A GENOVA:

Un bel giorno di autunno alcuni giocatori stufi di pokemon, decisero di ridarsi a magic, fra cui Dennis Bosco, storico giocatore di The Deck a genova, lui aveva diffuso il gioco fra i giocatori di pokemon e aveva fondato un team di 10 giocatori, che piano piano stavano mettendo su, carte su carte.
Decise finalmente di organizzare il primo torneo in un altro negozioetto Caos A.D.:
lui aveva conoscenze fra gli antichi giocatori di Blues Brothers, così a questi tornei, si presentarono Luca simone e altri vecchi giocatori.
Il tipo 1 stava rinascendo e per 6 mesi si andò avanti a fare tornei tutti i sabati, con un numero sempre crescente di giocatori.
Il mazzo da battere all'epoca era il Giara di Luca Simone, copiato da un buon 30% dei genovesi che partecipavano ai tornei, io quindi mi stavo avvicinando sempre più alla versione di benga's factory definitiva, in particolare iniziai a vincere i primi tornei con assiduità e a lottarmela con i più forti quando realizzai il side con Blood Moon e Null Rod, che risultavano letali in un metagame di Giara, Mono Blu, e Mono Neri, e mazzi copiati dal mio.
Sempre in questo periodo Dice and Dragons decise di organizzare un evento più grosso con uno Juzam in palio.
Il torneo lo vinsi io, con il Rosso Blu, in finale contro Sanguinetti che aveva mono blu, a quel torneo incontrai per la prima volta Lo Bianco e suo cugino, con i quali ci scambiammo il numero di cellulare per rimanere in contatto in caso fossimo venuti a conoscenza di tornei al nord italia.

BENGA ON-LINE:

Parallelamente a tutto questo, mi stavo facendo conoscere nel mondo della rete, nella chat di wizards.to diventandone uno dei moderatori, mi ero messo anche a comprare e rivendere power9 su ibazar, e diventato così abbastanza conosciuto on-line.
Fu così che Enea Salvaderi, trovò la mia mail su un forum di vendita carte e mi inviò una mail di un torneo a Piacenza.
Avvisai Lo Bianco e cugino
Andammo su diversi genovesi, e lì conoscemmo Guarino, Iari Negrini, Enea, Cattafesta e altri giocatori.
Il torneo fu dominato in svizzera dall'omuncolo che giocava il Giara di Luca simone, vinse tutte le partite in svizzera e tutta la gente osservava strabiliata questo combo fenomenale.

FUORI GENOVA:

Inutile dire che l'omuncolo perse subito nei top8 da Negrini, io invece fui elliminato in semifinale da Guarino che giocava Mono Blu, che poi vinse il torneo in finale contro Negrini.
Parlammo con Guarino e Enea i quali ci dissero che volevano iniziare anche a brescia a fare dei tornei, e rimanemmo in contatto.
Da quel momento iniziai a fare tutti i tornei anche fuori genova di cui ero a conoscenza, vincendone più di uno; inoltre tutti i sabati si giocava anche da Caos a Genova dove anche lì vincevo frequentemente.

LA SVOLTA:

Ormai conosciuto a Genova e nel mondo del tipo1 Brescia - Piacenza, andai pieno di speranze al torneo di Lucca, con il Benga's Factory anche se non ancora conosciuto con quel nome.
Vinsi 13 partite consecutivamente, portandomi a casa il ricco premio, da quel momento il fatto di possedere il lotus beta e le altre p9 beta, mi spinse a iniziare a prendere le carte del mazzo tutte foil e beta cosa della quale prima non mi ero mai interessato.
Qualche giorno dopo il torneo di Lucca, nella chat di wizards.to parlando con Sol Kanar, che voleva fare una recensione del mio mazzo per il sito mi chiese di trovargli un nome, il nome fu suggerito in chat dal Massimo Sansonetti, e da quel momento il rosso blu, divenne il Benga's Factory.
Nello stesso periodo diedi a Luca Simone la lista del Trix di Budde ke poi luca stesso modifcò fino a farlo diventare il trix delle meraviglie che tanto dominò nell'inverno seguente lucca.
IL tipo 1 diventò sempre più diffuso anche a genova, dove però nel frattempo si era smesso di fare tornei nel negozietto,
al contrario Dice & Dragons aveva preso in mano la situazione, organizzando lui tornei con Power 9 in palio.
Dopo poco tempo nascerà così la lega Genova - Brescia - Piacenza, e lo spuntare e crescere di nuovi giocatori, quali Fedeli , Ardoino, Humbert, Eraser, Chill ecc..
IL tipo 1 diventa una realtà con tornei ogni settimana, grossi premi, un'affluenza sempre crescente, e report e articoli nei siti come TBM e wizards.to

VERSO L'ERA MODERNA:

io continuo a giocare il mio benga's factory con il quale ottengo regolarmente dei risultati, ma molte cose stanno cambiando, il tipo1 diventa sempre più professionale, vengono introdotti nuovi mazzi che erano presenti nell'extended come reanimator e atog super grow, e prendono parte al mondo del tipo1 personaggi illustri come l'inj e canavesi che vince il primo tornei tipo1 a cui partecipa.
IL tipo 1 continua a espandersi, nasce un sito The Abyss e una mailing list dedicata al tipo1, dove finalmente si inizia a parlare grazie ai giocatori Bolognesi, dei mazzi esteri come TnT, Mask, sui quali tutti sono molto scettici, ma ormai gli occhi dei giocatori di tipo1 italiani si stanno aprendo, e parallelamente ad un aumento spaventoso dei prezzi delle carte i tornei vedono diffondersi le nuove idee, vedono nuovi giocatori, e anche per me arriva un periodo di declino, dovuto al cambio di metagame al quale non sono ancora preparato.
Il benga's factory arriva ormai al tramonto decido di ridarmi al mio primo amore, il controllo, passo al keeper, con il quale ottengo subito dei buoni risutati.
Si arriva poi ai giorni nostri, passato un altro periodo buio, dovuto ai cambiamenti radicali di metagame, causati da espansioni a forte impatto sul formato e da limitazioni importanti.
Arrivano anche i desideri di conquista dell'europa realizzati da Ajeje durante la trasferta a Duelmen, arriva il torneo di Massa dove si stavbilisce un record assoluto 139 partecipanti a un torneo di Tipo1.
Ora desideroso di vittorie, ho ripreso in mano il vekkio benga's factory, per riadattarlo al metagame attuale, nasce così la sera prima di lucca 2003 il Benga's Kiodo Factory, questo mazzo mi fa fare subito 2 Top8... il più recente qualche giorno fa.
Ora nel futuro vedo un periodo di alternanza keeper e Kiodo.. sperando di divertirmi sempre come da 4 anni a questa parte... mi rimane un sogno nel cassetto, fare il Bis a Lucca... e perchè no.. ripetere l'impresa di Ajeje a Duelmen..

Benga
Top
 Profilo  
 

 Oggetto del messaggio: Re: [TftA] Intervista a Benga
MessaggioInviato: lun 19 ott 2015, 20:38 
Avatar utente
Organizer

Iscritto il: dom 14 feb 2010, 15:22
Messaggi: 560
Località: Pisa
bellissima intervista, un po come successe a me però con Yu gi oh, iniziai per caso accompagnando un mio amico all'ipercoop di navacchio e di lì nacque la passione e per o giochi di carte e quindi magic, che però inizio a far parte della mia vita nel lontano 2005, quando sbustato nel mio primo pacchetto un dark confidant XD. Era meglio se iniziavo magic anziche l'altro.


Questo NON è il forum di topgirl dove si chiedono consigli su come succhiare uccelli, qui si propongono e condividono idee, non si elemosinano liste.
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  

Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 1   [ 2 messaggi ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron



Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Style designed by Artemis

Magic the Gathering is TM and copyright Wizards of the Coast, Inc, a subsidiary of Hasbro, Inc. All rights reserved
All art is property of their respective artists and/or WotC

Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010