Oggi è dom 22 apr 2018, 9:01


Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 1   [ 13 messaggi ]
Autore
Messaggio
 Oggetto del messaggio: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: lun 22 feb 2016, 16:19 
Avatar utente

Iscritto il: gio 14 gen 2010, 13:31
Messaggi: 3
Ciao a tutti, gioco a figurine da un sacco di anni, ho praticamente tutte le carte (magari non mintissime), ma non ho mai giocato realmente competitivo, o meglio, giocando sempre in un ambiente molto competitivo come Savona, ho assimilato per osmosi dai pro locali alcune giocate che in un contesto normale non mi sarebbero mai venuti ma che mi consentono di vivere Like a Boss in altri ambienti! Ma veniamo al dunque:
Qual'è per voi il miglior modo per crescere come giocatore?
Al di là delle banalità, giochereste sempre lo stesso archetipo di mazzo oppure spaziereste da un control ad un aggro???
Qual'è la carta o la situazione di gioco la cui soluzione è un buon indice per definire un buon player?
per me ad esempio Brainstorm è sempre un supplizio^^!
Il netdecking è una cosa costruttiva o il mazzo bisogna "sentirlo"!

Attendo risposte e suggerimenti


If You try Black, you'll never go back!!
Top
 Profilo  
 

 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: lun 22 feb 2016, 19:58 
Avatar utente
Elle & Kira

Iscritto il: mer 25 apr 2007, 23:14
Messaggi: 3129
ciao carissimo, alcuni consigli flash, che ovviamente andrebbero approfonditi:

- fai sempre molta auto analisi post match: analizza le tue scelte, specialmente quando perdi, cercando di capire cose è andato storto e cosa avresti potuto migliorare

- testa contro giocatori che reputi validi e non contro avversari casuali e chiedi a loro lumi sulle giocate su cui hai dubbi

- gioca tutti i formati: il limited ti insegna alcune cose che legacy o t1 non ti insegneranno mai e così via

- quando testi, non ascoltare quello che dicono le persone intorno a te in negozio (il classico chiacchiericcio divertente e simpatico ma che strategicamente è solo deleterio, solitamente) ma prendi le decisioni da solo e DOPO il match discuti se qualcuno ha opinioni diverse dalle tue

- studia tanta teoria: tipo1.it offre articoli, poi ovviamente ci sono i mostri sacri di channel fireball.
quando esce una nuova espansione studia gli articoli per il limited, guarda filmati per il draft, guarda qualche ora di filmato sui mazzi che stai testando e sono nuovi per te

- non avere paura di cambiare mazzo, ma cerca di non farlo solo per noia ma anche per giocare sempre il mazzo migliore e quello con cui ti trovi meglio, che non deve essere necessariamente il tier1 del formato, ma ovviamente può esserlo

- gioca tanti tornei: testare non serve a nulla se non giochi competitivamente. Solo rischiando il tuo tempo e i tuoi soldi puoi davvero migliorare.

queste le prime cose che mi vengono in mente.

Ciao ciao


#delverinparata

canale youtube di Lucios
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: lun 22 feb 2016, 20:08 
Avatar utente
Master of Ideas

Iscritto il: gio 26 apr 2007, 12:33
Messaggi: 2507
Località: Milano
Nickname Cockatrice: edi1986
Concordo con Lucio, aggiungo che, per iniziare, non puoi pretendere di diventare pro di tutti i formati e tutti i mazzi. I risultati importanti li ottieni quando padroneggiare da dio il tuo mazzo.

Una volta che padroneggi qualsiasi situazione si possa creare, sai come affrontarla e sai cosa può fare il tuo mazzo per uscire da determinate situazioni che sembrano impossibili, allora si può provare a cambiare leggermente strategia.

Esempio, se oggi gioco combo storm,domani controllo, dopodomani aggro puro e tra 3 giorni aggrocontrol avrò intuito le strategie dei mazzi ma al primo imprevisto ci sono molte possibilità che farò la scelta sbagliata. Se avessi giocato sempre combo, la stessa situazione sarebbe stata ovviamente diversa...


Immagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: lun 22 feb 2016, 23:53 
Avatar utente
Elle & Kira

Iscritto il: mer 25 apr 2007, 23:14
Messaggi: 3129
pensate che serva un video per rispondere a queste domande?


#delverinparata

canale youtube di Lucios
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: mer 24 feb 2016, 11:31 
Avatar utente

Iscritto il: gio 14 gen 2010, 13:31
Messaggi: 3
credo che tutto il materiale visivo tipo:
guida a come risolvere "qualcosa" potrebbe essere utile!
tipo il modo corretto di risolvere ad nauseam per dirne una possa !


If You try Black, you'll never go back!!
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: mer 24 feb 2016, 11:34 
Avatar utente
Pera vede e provvede

Iscritto il: gio 7 apr 2011, 18:24
Messaggi: 758
Nickname Cockatrice: Pera
Ti consiglio anche di leggere questi 2 ottimi articoli sul playtesting: Articoli sul Playtesting by MTGQ
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: mer 24 feb 2016, 13:26 
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 mag 2007, 7:26
Messaggi: 847
Località: kaisersLautern professione: combo pLayer
Lemegheton ha scritto:
il modo corretto di risolvere ad nauseam


non farseLa counterare!


[pdL] fan cuLub!
m***a mike ha scritto:
dopo che lo prendi in culo, non torni piu indietro
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: mer 24 feb 2016, 16:45 
Avatar utente

Iscritto il: gio 14 gen 2010, 13:31
Messaggi: 3
infatti ho detto risolvere! ;-)

A parte tutto, concordo che il play testing sia una core activity per migliorare.
Invero vorrei focalizzare la vostra esperienza sul problema Side.
Io, forse sbagliando, tendo a ignorare i match-up troppo negativi di partenza preferendo fixare i match-up più facilmente ribaltabli. Sbaglio oppure è un approccio sbagliato alla funzione della side??


If You try Black, you'll never go back!!
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: mer 24 feb 2016, 23:22 
Avatar utente

Iscritto il: dom 6 mag 2007, 19:42
Messaggi: 32
Purtroppo consigli non posso dartene, lungi da me saper tenere in mano le carte :->

Seguo però interessato la discussione e aggiungo qualche domanda a caso:

1) Testing: online è equiparabile a quello dal vivo?
2) Con poco tempo a disposizione dove dirigere inizialmente i propri sforzi?
3) Giocando più formati, giocare la stessa tipologia di mazzi in entrambi (es aggro control/midrange) fa capire finezze di gioco oppure ha più senso differenziare?
4) Come ci si prepara a un torneo? Soprattutto in relazione al mantenere alto il livello di concentrazione durante tutti i game, secondo me cosa non banale.
5) Quanto è importante un gruppo per testare? Quanto sarebbe la costanza minima di ritrovo per raggiungere/mantenere un livello decente? Diciamo appena superiore ai primati col pollice opponibile.

Al momento mi viene in mente solo questo in forma concreta e generale, ma ce ne sarebbero molte altre.
Se vuoi fare un video Lucio mi offro come noob novizio & suggeritore di domande :D


Immagine Immagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: gio 25 feb 2016, 12:05 
Avatar utente
Organizer

Iscritto il: ven 4 feb 2011, 8:18
Messaggi: 374
1) il testing online è valido solo al fine di valutare un mazzo e non del gioco; per gioco intendo tutto ciò che caratterizza una partita quindi mazzo, fattore ambientale e psicologico;
2) dove riconosci essere più carente. Ad esempio: perdi contro stax? Inizia a giocare stax anche se non ti piace e poi rigiocaci contro con il tuo mazzo (questo è un approccio che mi è sempre tornato utile). Gioca mazzi che ti offrono un alto numero di giocate possibili;
3) sicuramente si. Uno scrittore (credo Borges) disse: "esiste un punto dove si vede tutto: è il punto di vista di Dio", partendo da questa frase ti scrivo che analizzando un problema da un solo punto ne hai una visione, analizzandolo da più punti ne hai più visioni e di conseguenza allarghi le tue vedute;
4) tanto testing. Il fattore mentale è soggettivo; tanti potrebbero consigliarti di riposare e fare una buona colazione, qualcuno potrebbe dirti di fare attività fisica per scaricarti, io prima di un torneo bevo una birretta e mi rilasso. In definitiva, fai quello che ti pare. Per fare bene devi stare bene;
5) un gruppo per testare è importante ma non è tutto. Ognuno ha il proprio modo di giocare e giocando sempre tra di voi l'interazione strategica viene meno; varia più che puoi;
6) aggiungo un punto che dovrebbe essere scontato ma mi rendo conto che per tanti non lo è: quando testi gioca come se fossi in torneo se non meglio. A volte in torneo tendo ad assumermi dei rischi, quando testo mai.

Spero di esserti stato utile.


Immagine

Ivanhoe de Faerie ha scritto:
Ammetto che non è una scelta che mi piaccia tanto, salvo voler arare Brugnone tutto il giorno (grande zio).
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: gio 25 feb 2016, 22:12 
Avatar utente

Iscritto il: dom 6 mag 2007, 19:42
Messaggi: 32
sheva ha scritto:
1) il testing online è valido solo al fine di valutare un mazzo e non del gioco; per gioco intendo tutto ciò che caratterizza una partita quindi mazzo, fattore ambientale e psicologico;
2) dove riconosci essere più carente. Ad esempio: perdi contro stax? Inizia a giocare stax anche se non ti piace e poi rigiocaci contro con il tuo mazzo (questo è un approccio che mi è sempre tornato utile). Gioca mazzi che ti offrono un alto numero di giocate possibili;
3) sicuramente si. Uno scrittore (credo Borges) disse: "esiste un punto dove si vede tutto: è il punto di vista di Dio", partendo da questa frase ti scrivo che analizzando un problema da un solo punto ne hai una visione, analizzandolo da più punti ne hai più visioni e di conseguenza allarghi le tue vedute;
4) tanto testing. Il fattore mentale è soggettivo; tanti potrebbero consigliarti di riposare e fare una buona colazione, qualcuno potrebbe dirti di fare attività fisica per scaricarti, io prima di un torneo bevo una birretta e mi rilasso. In definitiva, fai quello che ti pare. Per fare bene devi stare bene;
5) un gruppo per testare è importante ma non è tutto. Ognuno ha il proprio modo di giocare e giocando sempre tra di voi l'interazione strategica viene meno; varia più che puoi;
6) aggiungo un punto che dovrebbe essere scontato ma mi rendo conto che per tanti non lo è: quando testi gioca come se fossi in torneo se non meglio. A volte in torneo tendo ad assumermi dei rischi, quando testo mai.

Spero di esserti stato utile.


Ovviamente MOLTO utile, grazie mille! :D

Chiarisco un momento quello che intendevo per come mantenere alta la concentrazione: l'ultimo torneo che ho fatto, dopo anni di stop, all'ultimo turno ho giocato veramente MALE. Energie mentali finite.
Ora quello che mi chiedo è: come arrivare semi-freschi almeno ai 7/8 turni?
Chessò giocare 15-20 partite di fila, automatizzare certe giocate? Sono solo esempi.
Sarebbe interessante avere indicazioni su cosa fa ognuno, il metodo può non andare bene per tutti con le stesse modalità ma si capisce da dove iniziare :D

Invece per quanto riguarda il punto 6 è molto interessante.
Pensi che sia deleterio, magari soprattutto nelle fasi iniziali di conoscenza con un nuovo mazzo, avere la possibilità di tornare indietro?
Parlo ovviamente di errori nell'immediato (es. cambiare le due carte messe sopra di brain prima che l'altro faccia qualcosa), non tornare indietro di 5/6 turni.
Il rischio in fase di testing non va preso a prescindere?
Io pensavo fosse più costruttivo prendere una situazione standard o situazioni riconducibili, giocare alternativamente nei due modi e fare una sorta di statistica sul lungo periodo.
Senza affidarcisi in modo cieco obv :P

Aggiungo anche qualche altra domanda, forse più aderente alla piega che voleva dare l'autore al topic:
- Pensate di poter ribaltare mu particolarmente sfavorevoli via side?
- In caso il mu molto sfavorevole sia particolarmente presente in sala pensate ad una side ad hoc o semplicemente cambiate archetipo?
- Cambiate spesso side per avere risposte della stessa tipologia ma inaspettate o ve ne fregate?
- Avete il vostro bravo foglio delle sidate?

Se qualcun altro volesse rispondere anche alle domande del messaggio sopra sarebbe molto interessante vedere le differenze di approccio del singolo :D


Immagine Immagine
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: ven 26 feb 2016, 14:35 
Avatar utente
Elle & Kira

Iscritto il: mer 25 apr 2007, 23:14
Messaggi: 3129
Void ha scritto:
- Pensate di poter ribaltare mu particolarmente sfavorevoli via side?


se il mazzo con cui abbiamo problemi è molto presente nel meta, dobbiamo necessariamente correggere il problema con la side.
Se non è correggibile..
Cita:
- In caso il mu molto sfavorevole sia particolarmente presente in sala pensate ad una side ad hoc o semplicemente cambiate archetipo?


...meglio cambiare archetipo.

Esempi pratici:

- sto 10-90 da miracle, con la side arrivo, nel complesso dei 3 game, a 30-70 ---> cambio mazzo, non posso pensare di vincere un torneo con queste premesse, dato che miracle è un tier1 mediamente presente in sala in gran numero.

- sto 10-90 da painter\post\mud, con la side arrivo, nel complesso dei 3 game, a 30-70 ---> non cambio mazzo, posso vincere comunque un torneo con questi match up negativi che girano in sala, visto che non sono archetipi molto presenti nè particolarmente forti = sarà difficile che li becchi e che ci perda. Se ho bisogno di altri slot di side, non considererò neanche il match up come quelli per cui sto cercando di apportare miglioramenti.

Cita:
- Cambiate spesso side per avere risposte della stessa tipologia ma inaspettate o ve ne fregate?


l'importante è avere risposte adeguate, non sorprendenti. Certo, in un ambiente "casalingo" come può essere il torneo da 40 persone sotto casa, se c'è un singolo giocatore che sappiamo essere sempre in top8 (e quindi lo beccheremo almeno 1 volta tra svizzera e top8, visto che il nostro obiettivo è vincere il torneo) possiamo inserire anche qualche slot un minimo indirizzato ed è giusto farlo.

Esempio pratico ---> ai tempi della WL originale, quella vintage, un anno c'era il simpatico Pronzati che faceva sempre top8 con oath, spesso arrivando in finale. Io giocavo gush tinker e in almeno un paio di tornei ho inserito 2-3 carte di hate diretto in più come [card]nature's claim[/card] (arrivando a 4 copie di side) specifiche per lui. Venivano comunque riciclate anche contro stacker, ma almeno un paio erano proprio per questo giocatore.
Mi chiedevano perchè lo facessi, visto che magari non era un match up negativo, ma per me era giusto sacrificare qualcosa dedicato a match up non bellissimi per avere più edge in un match up equilibrato\positivo, visto che sapevo che il giocatore era valido e lo avrei beccato 1-2 volte, considerato un torneo da 40 persone con 6 turni + 3 di top8. E' successo anche che lo beccassi poi in finale, in effetti :D

questo ovviamente è un discorso che vale solo per i meta "locali" e non è applicabile ad esempio ad un gp o big event da 300+ persone. Vi faccio anche presente che sto parlando di vintage (pochi archetipi), in legacy, dove ci sono molti archetipi, può risultare più difficile, ma capita di fare ragionamenti di questo tipo.

Cita:
- Avete il vostro bravo foglio delle sidate?


sì, in questo momento ho il mio foglio delle sidate per eldrazi deck modern, ad esempio.
Piccolo riassunto personale dei mazzi con cui ho a che fare nei tornei al momento:

- modern: eldrazi deck ---> foglio con le sidate di Mengu prese da CF e integrate con piccoli accorgimenti e analisi che faccio di volta in volta
- legacy: miracle ---> ho fatto un foglio di sidate che ho ormai memorizzato
- legacy: elfi ---> ho fatto un foglio di sidate che ho ormai memorizzato
- vintage: gush mentor ---> avendo testato solo il mazzo online, qualora dovessi veramente affrontare un torneo (Tmt, ad esempio?), mi preparerò un foglio con le sidate.

Il mio consiglio è di prepararlo sempre per un mazzo nuovo, poi ovviamente se acquisiamo padronanza dello stesso possiamo "dimenticarcene" quando sappiamo a memoria le sidate e di volta in volta apportiamo piccoli accorgimenti.

Va da sè che a seconda di chi ci troviamo di fronte (oppo) potremmo dover apportare cambiamenti anche grossi alla sidata standard, non dobbiamo diventare robot che eseguono sempre il piano prestabilito.

Es: siamo in modern, stiamo giocando colorless eldrazi. Incontriamo un burn giocato da un bimbo. Vinciamo g1 in pochi turni, chiudendo di quinto on the draw. Lui ci ha sparato giocando lightning bolt, keldon marauders, ball lightning e vedendogli la mano abbiamo potuto vedere volcanic hammer, pioggia di lapilli e flamebreak.

Il nostro foglio delle sidate prevede di fare: -2 ratchet bomb + 1 spellskite + 1 warping wail, in questo match up.

Dobbiamo forse invece sidare fuori 4 chalice of the void, visto che il bimbo sembra giocare pochissimi spari/drop a 1?


#delverinparata

canale youtube di Lucios
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come migliorare il proprio modo di giocare
MessaggioInviato: sab 27 feb 2016, 15:38 
Avatar utente

Iscritto il: dom 6 mag 2007, 19:42
Messaggi: 32
Grazie Lucio :D

Se hai voglia di rispondere anche a queste domande giuro che quando ci vediamo non intralcerò i tuoi piani di conquista mondiale :u

Void ha scritto:
Purtroppo consigli non posso dartene, lungi da me saper tenere in mano le carte :->

Seguo però interessato la discussione e aggiungo qualche domanda a caso:

1) Testing: online è equiparabile a quello dal vivo?
2) Con poco tempo a disposizione dove dirigere inizialmente i propri sforzi?
3) Giocando più formati, giocare la stessa tipologia di mazzi in entrambi (es aggro control/midrange) fa capire finezze di gioco oppure ha più senso differenziare?
4) Come ci si prepara a un torneo? Soprattutto in relazione al mantenere alto il livello di concentrazione durante tutti i game, secondo me cosa non banale.
5) Quanto è importante un gruppo per testare? Quanto sarebbe la costanza minima di ritrovo per raggiungere/mantenere un livello decente? Diciamo appena superiore ai primati col pollice opponibile.


:D


Immagine Immagine
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  

Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 1   [ 13 messaggi ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  



Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Style designed by Artemis

Magic the Gathering is TM and copyright Wizards of the Coast, Inc, a subsidiary of Hasbro, Inc. All rights reserved
All art is property of their respective artists and/or WotC

Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010